Share
conclusa Brasil!

A cura di: Elsa Ravazzolo Botner

La mostra

La mostra, il cui titolo "Brasil!" è un riferimento all’omonimo film di Terry Gilliam del 1985, si propone come un focus sulle ultime generazioni di artisti brasiliani che hanno segnato una svolta e delineato, nel panorama internazionale, nuove vie e nuovi percorsi, ponendosi come una vera e propria scuola e corrente.
Il Brasile, terra immensa, vasta e variegata, ha identità estremamente differenti, così come la sua arte. Il territorio, con le sue differenze che siano urbane, periferiche o derivanti dalla lussureggiante foresta pluviale, ha dato vita a riflessioni che, per la loro complessità, interessano il Mondo intero. La peculiarità degli artisti è quella di vivere in un territorio ricco di storia e tradizioni, di contraddizioni e poesia, dove gli influssi dell'arte internazionale si fondono e si trasformano in una poetica intrisa di estetica sud americana.

I profumi della terra e dei fiori, la "saudade" della bossa nova e il brio eccitante della samba, l'improbabile architettura delle favelas e la razionalità della capitale Brasilia disegnata da Oscar Niemayer, si mescolano e si confondono attraverso la specificità dei materiali utilizzati dagli artisti che sono desunti direttamente dalla natura e dalla produzione industriale: le spezie per Ernesto Neto, la terra e il legno per Matheus Rocha Pita, i semplici oggetti di uso domestico e comune (amache o stoviglie o pentole) per Opavivarà!. L'estrema fortuna critica e il grande interesse per l'arte brasiliana, esplosi negli ultimi anni, sono sicuramente imputabili a un momento economico positivo, durato vent'anni, che è sfociato nei Giochi Olimpici a Rio del 2016 e che hanno permesso alla città e alla sua economia di rifiorire grazie ai colossali investimenti economici per edifici legati ai Giochi e al proliferare di cantieri dedicati all'urbanismo di civile abitazione. È anche vero che le contraddizioni del Paese sono enormi e la stessa classe politica è stata – e lo è tuttora – sotto accusa per brogli e corruzione. Le Olimpiadi hanno anche segnato la fine di un sogno e ora il Brasile soffre di una crisi economica fortissima.

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

via Francesco Cigna 114
10155 Torino

Altri contatti

Altro in programma

date_range MEF - Museo Ettore Fico

Aganahuei

Fino al 24 ottobre 2021

date_range MEF - Museo Ettore Fico
date_range MEF - Museo Ettore Fico

Jack Pierson

Fino al 19 dicembre 2021

date_range MEF - Museo Ettore Fico

Stefano Di Stasio

Fino al 19 dicembre 2021


Mostre a Torino

in scadenza date_range Pav - Parco Arte Vivente

SUSTAINING ASSEMBLY

Fino al 24 ottobre 2021

date_range Musei Reali di Torino

Come Parla un ritratto

Fino al 07 novembre 2021

date_range MAO - Museo d’Arte Orientale

I fiori dell'imperatore

Fino al 05 dicembre 2021

date_range MAO - Museo d’Arte Orientale

Lo Zen e l'arte del Kakemono

Fino al 06 dicembre 2021

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento