Share
spinner-caricamento
in corso In scala diversa

A cura di: Joan Fontcuberta, Matteo Guidi, Ilaria Campioli

La mostra

“In scala diversa. Luigi Ghirri, Italia in Miniatura e nuove prospettive” è il nuovo e atteso appuntamento di Vedere Oltre, il ricco calendario di eventi e iniziative dedicate a Luigi Ghirri (Scandiano 1943 - Reggio Emilia 1992) nel Trentennale della sua scomparsa, promosso dalla città di Reggio Emilia con la collaborazione dei comuni di Modena e Parma e sostenuto da Regione Emilia-Romagna e APT Servizi Emilia-Romagna. 


Curata dal fotografo, docente e saggista di fama internazionale Joan Fontcuberta assieme a Matteo Guidi e Ilaria Campioli, la mostra – visitabile a Palazzo dei Musei dal 29 aprile 2022 all’8 gennaio 2023 –si inserisce nel solco della riflessione espositiva e teorica intrapresa dalla città di Reggio Emilia e incentrata sul tema dell’Archivio, la cui rilettura e reinterpretazione è alla base della recente operazione, curata dall’architetto di fama internazionale Italo Rota, che ha portato ai rinnovati allestimenti del secondo piano di Palazzo dei Musei, sede della mostra. Il Nuovo Museo, capace di contaminare e far dialogare tra loro opere e oggetti delle collezioni superando i confini tra le discipline in una concezione unitaria e universale della cultura, si propone infatti come vero e proprio “Archivio dei beni comuni”, ovvero come uno spazio vivo in grado di stimolare domande e curiosità nel visitatore che diventa parte integrante del Museo stesso.  


A partire dalla fine degli anni Settanta, Luigi Ghirri visita a più riprese Italia in Miniatura, da cui rimane affascinato. Inaugurato a Viserba di Rimini il 4 luglio del 1970, in oltre cinquant’anni di attività il parco è stato visitato da più di 30 milioni di persone ed è pienamente entrato nell’immaginario collettivo di intere generazioni. In quel perimetro di allora poco più di 20.000mq - oggi sono ben 85.000mq - che racchiude le miniature dei capolavori artistico-architettonici e paesaggistici italiani, Ghirri ritrova molte delle questioni concettuali ed estetiche su cui era al lavoro in quegli anni: l'illusione e il trompe-l'oeil, la distanza fra la realtà e la sua rappresentazione, la comparsa di una natura artificiale, il consumo della realtà turisticizzata, lo sguardo dello spettatore e la sua voracità scopica e, soprattutto, i paradossi derivanti dai processi di riduzione in scala, secondo un meccanismo che accomuna le miniature del parco alla fotografia stessa. 

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

via Spallanzani 1
42121 Reggio Emilia

Altri contatti

Altro in programma

date_range undefined undefined

Mostra fotografica di Roya Heydari

Fino al 11 dicembre 2022

date_range undefined undefined

Effetto Venturi

Fino al 29 gennaio 2023


Mostre a Reggio Emilia

date_range undefined

Carlo Valsecchi

Fino al 31 dicembre 2022

date_range undefined

Italia in-attesa

Fino al 08 gennaio 2023

in programma date_range undefined

Alfabeti

Dal 10 dicembre 2022 al 12 gennaio 2023

date_range undefined

Emma Talbot | The Age/L'Età

Fino al 19 febbraio 2023

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

Creativity for life

Fino al 12 dicembre 2022

date_range undefined

Il realismo magico di Mario Giacomelli

Fino al 31 dicembre 2022

date_range undefined

Dalla Scultura alla Fotografia

Fino al 08 gennaio 2023

date_range undefined

On the Verge (Nel limite)

Fino al 08 gennaio 2023

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo