Share

La San Cristoforo alla Certosa si trova a Ferrara ed è aperta per il culto e le funzioni liturgiche. Si deve a Borso d’Este l'idea di promuovere nel 1452 la costruzione di un monastero certosino a Ferrara. Come imponeva la regola dell’ordine, la scelta del sito sul quale erigere la Certosa estense cadde su un lontano dal centro abitato. Tale isolamento fu però breve: già pochi decenni dopo, con il compiersi dell’Addizione Erculea, il complesso venne racchiuso nella cerchia delle mura estensi, perdendo così la caratteristica di “eremo” ma entrando nell'immagine della città rinnovata da Ercole I alla fine del Quattrocento. Nel 1498, accanto alla primitiva chiesa, fu avviata la costruzione di un nuovo e più spazioso Tempio dedicato a San Cristoforo. Nel corso del tempo la chiesa borsiana fu inglobata nel convento, mentre la nuova divenne il fulcro della vita religiosa dei certosini. La facciata, rimasta incompiuta, fu adornata nel 1769 con un monumentale portale marmoreo, che i restauri terminati nel 2007 hanno riportato all'antico splendore. All'interno spiccano le decorazioni degli altari laterali, opera di Nicolò Roselli, e quelle della pale del transetto, dipinte attorno la 1570 dal Bastianino. Un'imponente campagna di restauro aveva recentemente consentito a San Cristoforo di riacquistare accanto alla sua originaria funzione sacra anche l’importante ruolo culturale di monumento fra i più significativi e preziosi del patrimonio storico-artistico ferrarese.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Borso, 1
44121 Ferrara

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Altri musei a Ferrara

Ricerche correlate

spinner-caricamento