Share

Il Museo Nazionale Atestino

Il Museo Nazionale Atestino nasce per illustrare le caratteristiche della civiltà dei Veneti antichi, che ha caratterizzato lo sviluppo sociale e culturale locale nel corso del I millennio a.C., in dinamico rapporto con il mondo etrusco, celtico e romano. Fin dal 1876 sono emerse a Este le più consistenti testimonianze di questa civiltà, oggi esposte nelle 11 sale del Museo; si illustrano la vita quotidiana, le manifestazioni artistiche, quelle della religiosità e dei rituali funerari, per ricostruire la società e sottolineare analogie e differenze con l’attualità.

Molti i contesti e gli oggetti di grande prestigio, oltre che di considerevole bellezza: dalla ceramica neolitica, rappresentata da uno dei più antichi vasi decorati, alla famosissima ‘situla Benvenuti’ definita da Giulia Fogolari il ‘poema epico delle genti venete’. La situla, un vaso di lamina di bronzo, mostra nella sua decorazione figurata scene della vita e alle celebrazioni delle più importanti famiglie atestine del VII secolo a.C.

Dell’epoca romana rimangono resti monumentali della città, testimonianze storiche del suo profondo legame con Augusto che fondò a Este una colonia di veterani reduci dalla battaglia di Azio, quando, con la sconfitta di Antonio, egli diventò a tutti gli effetti il principe ‘Augusto’. Il legame tra Augusto e Este si intravvede non solo dai monumenti funerari degli Actiaci, ma dal magnifico medaglione aureo con l’effige dell’imperatore. La tomba di un medico oculista, infine, stupisce non solo per l’incredibile strumentazione medica, ma per il rarissimo esemplare di orologio tascabile, una meridiana da viaggio in osso e bronzo.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Guido Negri, 9/C
35042 Este

Altri contatti

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Ricerche correlate

spinner-caricamento