logo
IT
EN
FR
DE
ES
logo
IT
EN
FR
DE
ES
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
Aragona e le arti. 1939-1957
conclusa

Aragona e le arti. 1939-1957

Dal 4 novembre al 27 agosto 2023

IAACC Pablo Serrano

IAACC Pablo Serrano

Paseo María Agustín 20, Saragozza

Chiuso adesso: apre alle 17:00

Profilo verificato


Nel contesto di un paese in rovina, Tomás Seral y Casas intraprende nel 1939 l'apertura della sala Libros a Saragozza , uno spazio dedicato a una galleria e una libreria. Nel 1957 Pablo Serrano e Antonio Saura si incontrarono a Madrid , dove parteciparono alla fondazione del gruppo El Paso , a cui Manuel Viola si unì nel 1958. Diciotto anni separano le due pietre miliari artistiche, che stabiliscono il quadro cronologico di Aragona e delle Arti. 1939-1957 si dedicò alla rassegna del panorama artistico aragonese , occupandosi dell'attività vissuta dalle arti plastiche, architettura, fotografia, cinema e illustrazione . Allo stesso modo, viene rivisto il lavoro che diverse istituzioni, gruppi, creatori e intellettuali svolgono nel recupero del panorama culturale aragonese dopo la guerra, senza dimenticare coloro che svolgono la loro attività da altri luoghi della geografia nazionale e internazionale.

Sono anni in cui si assiste alla progressiva riattivazione dell'attività architettonica nelle aree rurali e urbane, all'apertura di nuove sale e gallerie e al recupero dell'iniziativa ufficiale e privata sotto forma di mostre, con la partecipazione speciale di artisti come creatori e agitatori della scena culturale del dopoguerra. Sono anni di complessa ricostruzione fisica, artistica e culturale dell'Aragona , sviluppatasi sotto la dicotomia del gusto ufficiale predominante per la tradizione e di quello accademico e delle proposte che, seguendo l'eredità delle avanguardie, cercano di esplorare altri percorsi creativi.

Il visitatore potrà conoscere l'astrazione pionieristica del gruppo Pórtico con opere di Santiago Lagunas, Fermín Aguayo o Eloy G. Laguardia, il surrealismo attraverso i primi dipinti di Antonio Saura o i collage di Alfonso Buñuel e Luis García-Abrines, il rappresentazioni che Francisco de Cidón ha creato nel paesaggio bellicoso dell'Aragona o pietre miliari dell'architettura come il cinema Dorado e il suo programma di integrazione delle arti dall'astrazione.

Questa mostra fa parte di un grande progetto che si svilupperà in tre fasi. Il risultato finale sarà una mostra permanente che sarà presentata per un periodo di 4 anni, a partire dall'inaugurazione della prima mostra, con studi dettagliati di ciascuno dei periodi (1939-1957 / 1957-1975 / 1975-fine del secolo XX). ) con l'obiettivo di costituire la mostra permanente di arte contemporanea in Aragona.

Leggi di più

Info e orari

pointer icon

Paseo María Agustín 20, Saragozza, Spagna

Apri la mappa


Orari di apertura

apre - chiude ultima entrata
lunedì Chiuso
martedì 10:00 - 14:00
17:00 - 21:00
mercoledì 10:00 - 14:00
17:00 - 21:00
giovedì 10:00 - 14:00
17:00 - 21:00
venerdì 10:00 - 14:00
17:00 - 21:00
sabato 10:00 - 14:00
17:00 - 21:00
domenica 10:00 - 14:00

domeniche e festivi dalle 10:00 alle 14:00

Lunedì chiuso

Il museo resterà chiuso nei giorni: 1 gennaio1 maggio24, 25 e 31 dicembre

Altre Mostre

a Saragozza

Ricerche correlate

Opere in viaggio
Tesori svelati
TORINO ANNI '50
ESCHER