Share
Museo di Storia della Psichiatria di Reggio Emilia

Museo Di Storia Della Psichiatria

Il padiglione Lombroso, uno degli edifici simbolo del complesso manicomiale del San Lazzaro– che ha ospitato anche il pittore Antonio Ligabue–è stato trasformato in Museo di Storia della Psichiatria e aperto al pubblico il 30 settembre 2012. Per quasi un secolo luogo di dolore e costrizione, il museo permette ora di evocare la particolare atmosfera che lo ha caratterizzato. Sono stati rispettati gli spazi originali, i materiali, i cromatismi e le tracce del degrado che ne hanno segnato l’esistenza.

La collezione del Museo fu istituita dal direttore Carlo Livi nel 1875 per mostrare i progressi, le scoperte e le applicazioni che erano un vanto per la scienza psichiatrica e la sua istituzione, venne ampliata dai direttori successivi.

Il piano terra ospita una selezione dei più significativi oggetti di contenzione e i macchinari utilizzati a fini terapeutici, gli apparecchi per l’elettroshock e alcune celle dedicate ai temi del superamento dell’ospedale psichiatrico, alla promozione della salute mentale e alla lotta allo stigma.

Il piano superiore ospita una raccolta di oggetti dal patrimonio storico dell’ex San Lazzaro, come i manufatti artistici dei ricoverati e gli strumenti scientifici utilizzati nei laboratori.

Gli spazi

Collezione Permanente

Orari e biglietti

Indirizzo

via Amendola, 2
42122 Reggio Emilia

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Musei Civici di Reggio Emilia


Altri musei a Reggio Emilia

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento