Share
Mauriziano

Il Palazzo Del Mauriziano

Il cinquecentesco arco trionfale, eretto forse da Orazio Malaguzzi, introduce un viale alberato che porta al Mauriziano: nonostante le ristrutturazioni del '600 - '700 il palazzo mantiene la struttura che lo ricollega alla villa rinascimentale.

La decorazione pittorica interna, databile dopo il 1567, risente dell’influenza di Nicolò dell’Abate: nel "Camerino dei Poeti" sono raffigurati pittori antichi e moderni, e scene dal "Decamerone"; nel "Camerino dell’Ariosto", secondo la tradizione studio del poeta, le pitture alludono al motivo vedutistico della villa con giardino.

Nell’ultima sala, in omaggio a Orazio Malaguzzi,è raffigurata la storia di Orazio Coclite, mentre gli affreschi del salone, risalenti al '700, narrano vicende della famiglia.

Dal 1522, secondo la moda dei "giardini antiquari", furono collocate nel giardino varie epigrafi latine rinvenute nelle vicinanze,  ora conservate a Palazzo dei Musei di Reggio Emilia. Il Municipio di Reggio Emilia acquisterà il Mauriziano dalla famiglia Malaguzzi nel 1863.

Ludovico Ariosto trascorse al Mauriziano l’infanzia, e vi ritornò spesso: mantenne i rapporti con la famiglia materna dei Malaguzzi, e ricordava con piacere quei luoghi, come nella satira IV:«Il tuo Mauricïan sempre vagheggio, la bella stanza, il Rodano vicino, da le Naiade amato ombroso seggio».

Sull’ingresso del palazzo si trova un busto del poeta.

Gli spazi

Orari e biglietti

Indirizzo

via Pasteur, 11
42122 Reggio Emilia

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Musei Civici di Reggio Emilia


Altri musei a Reggio Emilia

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento