Share
spinner-caricamento

Madre - Museo d’arte Contemporanea Donnaregina verified

Napoli, Campania, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

in corso Clément Cogitore

La mostra

Inaugura al Museo Madre di Napoli la mostra "Clément Cogitore, Ferdinandea" dal 24 giugno al 12 settembre 2022


Nel 1831, nel mezzo delle acque del Mediterraneo che si estendono tra la Sicilia e la Tunisia, emerse un’isola che attirò presto l’attenzione delle potenze europee, travolte dal desiderio di reclamare la sua posizione strategica. Il nuovo corpus di opere di Clément Cogitore, Ferdinandea, indaga, attraverso film in 16 mm, video, fotografie e documenti storici, sull’emergere e l’inabissarsi di quest’isola vulcanica effimera. Le furono attribuiti molti nomi: “Île Julia” in Francia, “Graham” in Inghilterra e, nel Regno delle Due Sicilie, prese il nome del sovrano regnante, Ferdinando II di Borbone. Oggi, dormiente otto metri sotto le onde, Ferdinandea potrebbe in qualsiasi momento riemergere con una ripresa dell’attività sismica, innescando così nuove manovre geopolitiche. Cogitore orchestra premonizioni, osservazioni, intuizioni metaforiche e finzioni per considerare ciò che questa storia può dirci sulla nostra situazione attuale e sul nostro possibile futuro.


La cresta rocciosa dell’isola Ferdinandea si innalzò fino a 65 metri sopra il livello del mare in seguito a un’eruzione vulcanica sottomarina causata dalla pressione della placca tettonica eurasiatica su quella africana. Sebbene l’evento geologico avesse suscitato timore tra i marinai e gli abitanti delle coste circostanti, il nuovo territorio divenne rapidamente obiettivo di aspirazioni imperiali europee e furono organizzate diverse spedizioni con l’intento di colonizzare questa terra nullius. Nel giro di poche settimane, l’isola fu rivendicata dalla Gran Bretagna, dalla Francia e dal Regno delle Due Sicilie. Tuttavia questa competizione ebbe una breve durata: l’isola da poco formata si inabissò di nuovo sotto le onde del del Mediterraneo solo sei mesi dopo la sua prima apparizione.


La mostra apre con una selezione di illustrazioni, mappe e lettere del XIX secolo prodotte da geologi e cartografi, inviati dalle nazioni concorrenti con l’intenzione di documentare la formazione dell’isola e di stabilire la propria sovranità. I materiali d’archivio rivelano un impulso cartografico inerente a un paradigma europeo di espansione territoriale e controllo. A monte di queste spedizioni imperialiste, i primi a raccontare i segni dell’emersione e dell’attività vulcanica che l’aveva prodotta furono gli abitanti delle zone costiere adiacenti. Cogitore ricostruisce questi strani avvenimenti e segni premonitori in un evocativo film in 16 mm.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Settembrini (Palazzo Donnaregina) , 79
80139 Napoli

Altri contatti

Altro in programma

date_range undefined undefined

Lawrence Carroll

Fino al 05 settembre 2022

date_range undefined undefined

Mostre a Napoli

date_range undefined

è stata la mano di dio

Fino al 05 settembre 2022

date_range undefined
date_range undefined

Sardegna Isola Megalitica

Fino al 11 settembre 2022

date_range undefined

INTERACTION NAPOLI

Fino al 17 settembre 2022

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

FERRUCCIO GARD

Fino al 17 agosto 2022

in scadenza date_range undefined

The Summer Show

Fino al 21 agosto 2022

date_range undefined

Jago

Fino al 28 agosto 2022

date_range undefined

UTOPIA

Fino al 28 agosto 2022

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp riunisce tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei su un’unica piattaforma. Da oggi siamo anche in Spagna, Regno Unito, Olanda, Francia e Germania. Registrati per scoprire i musei che condivideranno le loro mostre e attività culturali su Artsupp.

chi siamo