Share
spinner-caricamento
conclusa La dea bendata

La mostra

Dal 16 settembre 2022 al 8 gennaio 2023 le Gallerie Estensi presentano la mostra “La dea bendata ci vede benissimo. Malagiustizia di antico regime sotto la lente del sindacato”. La rassegna prende spunto da un singolare manufatto marmoreo conservato nei depositi della Galleria Estense: un antico rilievo scolpito in marmo con la figura allegorica della Giustizia, che, come recita la sua iscrizione, invita i cittadini a denunciare al sovrano, segretamente, episodi di quella che oggi definiremmo malagiustizia. Il rilievo in marmo è una buca per le denunce decorata con l’aquila estense, risalente alla seconda metà del XVII secolo.

Grazie a una felice collaborazione con il prof. Elio Tavilla, ordinario di storia del diritto medievale e moderno presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, l’opera sarà esposta al pubblico per la prima volta in un contesto aperto anche al tema storico-giuridico della (mala)giustizia e del “sindacato” in antico regime. Assieme a volumi a stampa, in prestito anche dalla stessa Università, e ad un emblematico dipinto di Palma il Giovane, Allegoria della Giustizia e della Pace, saremo accompagnati in una digressione verso un mondo lontano, e dunque capace di farci riflettere anche sul nostro.


A cura di Elio Tavilla e Federico Fischetti, la mostra inaugura in concomitanza col XXII FestivalFilosofia di Modena, Carpi e Sassuolo, che si svolge dal 16 al 18 settembre e ha come tema di quest’anno proprio la giustizia.

Siamo nella seconda metà del Seicento, quando il ducato estense era guidato dalla reggente Laura Martinozzi (1662-1674) e a seguire da suo figlio, il duca Francesco II d'Este (1674-1694). All!epoca la corruzione dei funzionari era un problema endemico: in particolare nel caso dei giudici, inquadrati in un sistema non centralizzato, molto diverso da quello odierno, in cui ad esempio era previsto che guadagnassero una percentuale su ogni causa, invece di avere uno stipendio. La tendenza ad accentrare i poteri nella figura del sovrano, fenomeno tipico dell!epoca, interessò il campo della giustizia attraverso molteplici strumenti di controllo. 

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Largo Porta Sant'Agostino, 337
41121 Modena

Altri contatti


Mostre a Modena

in scadenza date_range undefined

ANTONIO LIGABUE

Fino al 05 febbraio 2023

date_range undefined

Eva & Franco Mattes

Fino al 26 febbraio 2023

date_range undefined

IOCOSE

Fino al 26 febbraio 2023

date_range undefined

Minecraft Museum Adventure

Fino al 26 febbraio 2023

Ricerche correlate

date_range undefined

Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO

Fino al 12 febbraio 2023

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo