spinner-caricamento
Share
in corso Patrimonies

La mostra

Fondazione SoutHeritage  nella sua azione di supporto e valorizzazione delle espressioni dell'arte e della cultura contemporanea, prova a sfruttare le potenzialità di suggestivi spazi ipogei nel cuore dei Rioni Sassi di Matera (patrimonio UNESCO) presentando il progetto espositivo “Patrimonies”. 

Nel suo mostrarsi in un luogo di memoria della città, la mostra, come da mission dei progetti SoutHeritage (che dal 2004 opera a Matera allestendo i vari progetti culturali presso luoghi storici e simbolici della città e della regione Basilicata, contribuendo così alla vivificazione della memoria storico-architettonica del territorio naturale e antropizzato), esplora ancora una volta nuove forme di relazione tra opere d’arte contemporanea, spazi storici e spettatore, presentando un progetto espositivo in cui la struttura della narrazione, attraverso molteplici medium (pittura, installazione, scultura, video) si configura come un sistema aperto all’interpretazione, non strutturato come discorso lineare ma come testo disseminato, composto da opere di artisti nazionali e internazionali quali: Saâdane Afif, Dario Carmentano, Alberto Garutti, Gary Hill, Ottmar Hörl , Žilvinas Kempinas, Jose Garcia Ortega.

In questo quadro il progetto, grazie alla preziosa collaborazione di Palazzo Viceconte (già Venusio), conduce nel cuore dei Rioni Sassi e più specificatamente dentro i magazzini granari di un complesso palaziato del XVII secolo di grande fascino, ubicato nell’antico centro economico, sociale e religioso della città di Matera. La location diventa così cornice ideale di un progetto in cui il territorio e l’architettura non sono più semplicemente località geografica e contesto espositivo, ma diventano essi stessi medium. In quest’ottica l’esposizione pone al centro dell’esperienza culturale non solo le opere di arte contemporanea che trasformano i volumi dell’architettura storica in spazi sensibili e contenitori di esperienze collettive, ma anche il valore simbolico degli stessi grazie alle opere in mostra che, poste fuori dalla loro successione cronologica e dai contesti di creazione, nella loro parzialità, creano un orizzonte di lettura dalle prospettive multiple che offrono un’insolita esperienza di relazione e ri-significazione di spazi e opere.

Gli spazi, recentemente sottoposti ad un importante progetto di restauro conservativo (interno ed esterno), sono dunque riconsiderati secondo un preciso percorso, attraverso il quale visitatore è guidato alla scoperta delle opere che potranno essere percepite come autonome e autosufficienti, ma anche come parte di una visione più ampia che le comprende tutte e le connette al contesto espositivo. In questo ambito l’esposizione non vuole essere una mostra, ma più un modello visivo che non  cerca a tutti i costi connessioni tematiche o stilistiche, cronologiche o generazionali fra le opere e gli artisti, bensì un formato culturale per offrire una rilettura-scoperta di ambienti inagiti  partendo da alcune opere-testimonianza già rubricate e/o storicizzate, che diventano il terreno comune per una ricomprensione dell’arte fra produzione riflessiva dell’arte e recupero di nuove relazioni con il pubblico che ha necessità di essere documentato e coinvolto.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via S. Potito 8, Rioni Sassi
75100 Matera

Altri contatti


Mostre a Matera

date_range Musma - Museo della scultura contemporanea Matera

DiStanze.

Fino al 16 gennaio 2022

in programma date_range Musma - Museo della scultura contemporanea Matera

Il tempo se ne va

Dal 11 dicembre 2021 al 27 marzo 2022

Ricerche correlate

in scadenza date_range Spazio Rivoluzione

L'altra America.

Fino al 06 dicembre 2021

in scadenza date_range La Permanente

Artisti per Dante

Fino al 08 dicembre 2021

date_range Centro Pecci

DOMESTICA.

Fino al 12 dicembre 2021

date_range MAXXI

Yervant Gianikian e Angela Ricci Lucchi.

Fino al 12 dicembre 2021

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo