Loading
IT
EN
FR
DE
ES
IT
EN
FR
DE
ES
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
L’ARTE DELLA MODA Mostra tutte le foto
conclusa

L’ARTE DELLA MODA

Dal 18 marzo al 2 luglio 2023

Musei San Domenico

Musei San Domenico

Piazza Guido da Montefeltro, 12 , Forlì

Aperto adesso: dalle 09:30 alle 20:00

Profilo verificato


Tintoretto, William Hamilton, George Romney, Francesco Hayez, Silvestro Lega, Telemaco Signorini, James Tissot, Giovanni Boldini, Vittorio Corcos, Henry Matisse, Josef Hoffmann, Giacomo Balla, Piet Mondrian, Umberto Boccioni, Giorgio de Chirico, Damien Hirst insieme con Charles Frederick Worth, Ventura, Mariano Fortuny, Paul Poiret, Salvatore Ferragamo, Coco Chanel, Germana Marucelli, Valentino Garavani e PierpaoloPiccioli, Giorgio Armani, Christian Dior di John Galliano, Gucci, Prada, Tom Ford, Cristobal Balenciaga, Yohij Yamamoto: sono soltanto alcuni dei 100 artisti e dei 50 stilisti e couturier protagonisti di L’arte della moda. L’età dei sogni e delle rivoluzioni, 1789 – 1968, la grande mostra ideata e realizzata da Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì negli spazi del Museo Civico San Domenico, dal 18 marzo al 2 luglio 2023.

Diretta da Gianfranco Brunelli e curata da Cristina Acidini, Enrico Colle, Fabiana Giacomotti e Fernando Mazzocca, l’esposizione è dedicata all’affascinante rapporto fra arte e moda. Il periodo preso in considerazione attraversa tre secoli: dall’Ancien Régime al secondo Novecento.


Un racconto unico. Un percorso espositivo di confronti che comprende oltre 300 opere, tra quadri, sculture, accessori, abiti d’epoca e contemporanei. L’esposizione forlivese, la prima del suo genere, somiglia a un vero e proprio kolossal.

Le opere, che a partire dal Settecento attraversano la Rivoluzione francese, il Romanticismo, la Macchia, l’Impressionismo, il Simbolismo e tutte le Avanguardie novecentesche fino a oggi, identificano un rapporto tra arte e moda dove l’arte rispecchia, crea e si fa moda e la moda appartiene definitivamente alle arti. 

La moda dipinta, ritratta, scolpita, realizzata dai grandi artisti. L’abito che modella, nasconde, dissimula e promette il corpo. L’abito come segno di potere, di ricchezza, di riconoscimento, di protesta. Come cifra distintiva di uno stato sociale o identificativa di una generazione. La moda come opera e comportamento. L’arte come racconto e come sentimento del tempo. 

Leggi di più

Altre Mostre

a Forlì