spinner-caricamento
Share

Il Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo

Il Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo è un sito archeologico situato in Valle Camonica, nella provincia di Brescia. Nel 1979 è stato il primo sito italiano ad essere iscritto nella lista del Patrimonio UNESCO. Venne inaugurato nell’ottobre del 2005 con l’ampliamento di una piccola Area demaniale detta “dei Massi di Cemmo”, esistente dal 1964. La denominazione “Massi di Cemmo” fa riferimento a due grandi massi caduti dalla parete rocciosa causata da una frana. I massi vennero incisi dagli antichi abitanti della Valle Camonica risalenti all’Età del Rame. Le incisioni scoperte, a seguito di numerosi studi ed approfondimenti, fanno riferimento a entità divine o eroiche. Il sito archeologico si compone di due imponenti massi di arenaria distanti l’uno dall’altro. Nello spazio che li separa sono state rinvenute delle grosse pietre, riconducibili ad un vero e proprio santuario megalitico. Tramite lo studio delle incisioni è stato possibile riconoscere due fasi cronologiche delle incisioni durante l’Età del Rame. Molto interessante è il rapporto contemporaneo tra la street art e le incisioni rupestri, grazie ai numerosi progetti realizzati in collaborazione con il Sito Archeologico.

Orari e biglietti

Indirizzo

Località Pian delle Greppe
25044 Capo di Ponte

Altri contatti

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Altri musei a Capo di Ponte

Ricerche correlate