Loading
IT
EN
FR
DE
ES
IT
EN
FR
DE
ES
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO Mostra tutte le foto
in corso

LA MERAVIGLIA DELLA SETA E IL PELTRO A TORINO

Dal 22 febbraio al 28 gennaio 2025

Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica di Torino

Palazzo Madama - Museo Civico d'Arte Antica di Torino

Piazza Castello, Torino

Chiuso oggi: apre domani alle 10:00

Profilo verificato


Una nuova tappa nella scoperta della bellezza della seta nelle collezioni tessili di Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica di Torino. La rotazione dei manufatti esposti nella sala tessuti del museo, a cura di Maria Paola Ruffino, offre un viaggio nell’arte tessile dal XIV al XX secolo, con una nuova scelta di tessuti e abiti che corre sul filo conduttore della seta.

Il velluto, il più ricco e magniloquente dei tessuti, illustra lo splendore delle stoffe tardomedievali e rinascimentali, spesso intessute d’oro, lavorate in Italia e richieste da ogni aristocrazia, non solo d’Europa. Fiorentino è il telo dall’iconico motivo a melagrane e fiori di cardo, in oro e cremisi, fiorentino anche il più raffinato velluto ‘ad arabeschi’ verdi e argento, di ispirazione orientale, molto vicino a quello prodotto per la sposa di Cosimo de Medici, Eleonora di Toledo, che lo indossa nel celebre ritratto eseguito dal Bronzino intorno al 1545, conservato agli Uffizi di Firenze.


Attraverso i pattern a schema geometrico che caratterizzano le composizioni decorative della seconda metà del XVI secolo, il percorso tocca i fiori e le volute del gusto barocco per arrivare ai disegni fantasiosi elaborati a Lione per l’abbigliamento nel XVIII secolo. Grazia e leggerezza dominano il disegno, che unisce elementi del mondo naturale, resi in modo quanto mai naturalistico, ad architetture, cineserie ed esotismi, in composizioni di grande varietà ed effetto. Dalla metà del Settecento, la decorazione tessile va incontro alla progressiva semplificazione che accompagna l’affermarsi del gusto neoclassico: la seguiamo nelle stoffe in cui i fiori si miniaturizzano e si sovrappongono a sfondi rigati, lasciando poi le sole righe quali protagoniste.

Nel clima storicistico della seconda metà dell’Ottocento, e ancora nel secolo successivo, torneranno in gran copia i diversi modelli decorativi elaborati nei secoli precedenti, rivisitati dalle manifatture tessili prendendo ispirazione dai manufatti antichi raccolti nei musei. Questo lungo percorso nella storia del tessuto è illustrato a Palazzo Madama non soltanto da teli bidimensionali, ma anche da un gruppo di vesti maschili e femminili, dal Settecento al Novecento: marsine e gilet ricamati, una robe femminile e un caracò a grandi fiori, abiti in raso e taffetas dai colori accesi, e a sorpresa cangianti, che aprono la visuale sulla storia della moda e su come la seta ne sia da sempre assoluta protagonista.

Leggi di più

Altre Mostre

a Torino

Ricerche correlate

Federica Marangoni ON THE ROAD 1970-2024
Salvatore Ferragamo 1898 - 1960
ALDO FALLAI
Gio Ponti