Share
spinner-caricamento
in corso Artsupp card I TAPPETI DELL’ELISIR

La mostra

Nell’antica Cina si riteneva che le immagini, se collocate nelle giuste posizioni, avessero la facoltà di prendere vita e agire spostandosi nello spazio e nel tempo influenzando così lo svolgersi degli eventi. Anche nei rituali della corte si credeva che gli animali fantastici e i draghi volanti che decoravano i padiglioni della Città Proibita, partecipassero attivamente ai destini dell’impero.

Durante la dinastia Qing (1644-1911) per adornare le rinnovate sale del palazzo imperiale, furono commissionati nelle oasi del Xinjiang, dei tappeti-scultura: i Tappeti dell’ElisirRealizzati in seta, rame, argento e oro, furono ideati per allietare la corte come un raffinato gioco.


 I tappeti rappresentavano infatti le tessere di un mosaico intellettuale, la cui soluzione sarebbe apparsa agli occhi di chi avesse saputo decifrare le storie celate tra le trame e gli orditi.

Le immagini nei tappeti erano anche parte di un linguaggio di potere, terreno e spirituale, che indicava nella figura dell’imperatore l’unico mediatore tra la Terra e il Cielo, percui alcune di queste opere vennero scelte come supporti magici durante le cerimonie e i riti sciamanici che si svolgevano nelle sale del Kunninggong.

Già alla fine del XVIII secolo grazie ai numerosi scambi commerciali e diplomatici i Tappeti dell’Elisir giunsero in Europa quali preziosi doni offerti agli ambasciatori e alle delegazioni in visita alla corte. A tutt’oggi sono noti solamente 390 esemplari conservati in raccolte private e museali.


I magnifici trentasei tappeti esposti, raccontano del viaggio alchemico verso Kunlun, la porta del paradiso taoista. Con dei meravigliosi padiglioni sospesi tra le nuvole, Kunlun era descritto come un mitico luogo abitato da Xi Wangmu, la Regina Madre del Paradiso Occidentale. Nel suo giardino vi erano alberi di perle e fiori d’oro e di giada. Lì si trovava un lago le cui acque di cinabro avevano il potere, a chi le beveva, di donare l’immortalità.

L' allestimento è un magico percorso tra le nuvole multicolori, i draghi e le fenici danzanti dei tappeti. Il mistero dei riflessi negli antichi specchi, la luce che irradia dal fondo dorato delle trame, le 

vibrazioni delle musiche composte per l’occasione, ci riportano all’antica asserzione precedentemente citata: le immagini, passo dopo passo prendono vita e partecipano alla fantastica storia del viaggio alchemico a Kunlun.

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Santa Teresa, 20
10121 Torino

Altri contatti


Mostre a Torino

in scadenza date_range undefined

KHALIL RABAH

Fino al 25 febbraio 2024

in scadenza date_range undefined

AFRICA

Fino al 25 febbraio 2024

in scadenza date_range undefined

Simone Forti

Fino al 25 febbraio 2024

date_range undefined

Visual Persuasion

Fino al 03 marzo 2024

Ricerche correlate

date_range undefined

STORIE DI FABBRICHE

Fino al 29 febbraio 2024

date_range undefined

Maria Luigia e il Casino dei Boschi

Fino al 24 marzo 2024

date_range undefined

Colore, forma, bellezza

Fino al 05 maggio 2024

date_range undefined

ALDO FALLAI

Fino al 11 agosto 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo