Share
Archivio e percorso storico di Ateneo

Archivio Storico Di Siena

Il palazzo del Rettorato è il cuore dell’Università di Siena e al suo interno si trova il Percorso storico museale che riunisce opere d’arte, oggetti e documenti che rappresentano la memoria storica dell’Ateneo. Dal Medioevo al 1808 l’attività dell’Università si è svolta, sostanzialmente senza interruzioni, nell’antica Casa della Sapienza e nello Spedale di Santa Maria della Scala. Nel 1808, per ordine del Governo francese, lo Studio senese venne soppresso per riprendere la sua piena attività solo con la Restaurazione. Fu in quest’occasione, nel 1816, che l’Università si trasferì nell’attuale sede, già collegio gesuitico di San Vigilio.


Il palazzo originariamente era dotato di un solo ingresso, a lato della chiesa di San Vigilio, ma nel 1892 l’architetto Giuseppe Partini realizzò il nuovo ingresso da via Banchi di Sotto e conferì al cortile l’aspetto attuale.

Varcandone oggi la soglia, si ha la possibilità di effettuare una sorta di viaggio nella storia dell’Università dal Medioevo fino ai giorni nostri attraverso una serie di testimonianze, esposte in apposite teche o conservate nell’Archivio storico, che costituiscono un percorso articolato cronologicamente in sei sale.

L’Archivio storico conserva la documentazione prodotta e acquisita dall’Ateneo dal 1560 al 1955 che consente di comprendere lo sviluppo avuto dall’Università in questo lasso di tempo e di ricostruire le biografie dei principali personaggi che vi hanno insegnato o studiato. L’archivio è inserito in un “percorso storico” costituito da una serie di oggetti e documenti che segnano gli episodi principali della vita dell’università.

Gli spazi

Orari e biglietti

Indirizzo

Banchi di Sotto, 55
53100 Siena

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Fondazione musei Senesi


Altri musei a Siena

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento