spinner-caricamento
Share
Terme di Diocleziano

Le Terme di Diocleziano, le più estese del mondo antico, sono la sede storica del Museo Nazionale Romano. Circa un secolo dopo la sua istituzione nelle Terme di Diocleziano, il Museoè stato riorganizzato in quattro sedi distinte: alle Terme si sono aggiunti Palazzo Massimo, Palazzo Altemps e la Crypta Balbi.Le Terme di Diocleziano furono erette in soli otto anni, tra il 298 e il 306 d.C., nella zona tra i colli Viminale e Quirinale e si estendevano su una superficie di oltre 13 ettari. Erano delimitate da un ampio recinto e da una grande esedra con gradinate, corrispondente all’odierna piazza della Repubblica. Dopo quasi mille anni di abbandono, nel 1561 Papa Pio IV decise di realizzare all’interno delle Terme una basilica con annessa certosa dedicata alla Madonna degli Angeli. Il progetto fu affidato a Michelangelo che, rispettoso dell’edificio antico, utilizzò il frigidarium e il tepidarium senza alterarne le caratteristiche e ideò il Chiostro grande.L’aula VIII ospita alcuni dei grandiosi frammenti architettonici delle Terme. Attraverso un prospetto scandito da pilastri e colonne, l’aula si affacciava verso la natatio di cuiè ora visibile parte della monumentale facciata, disegnata sul modello delle scene dei teatri, rivestita di marmi colorati e mosaici che creavano straordinari effetti di policromia.L’aula X era uno degli ingressi al corpo centrale delle Terme, quiè esposto il sepolcro cosiddetto dei Platorini.È importante ricordare che al Museo delle Terme di Diocleziano sono confluiti i reperti trovati a Roma e nelle periferie. Per questo motivo sono inoltre esposte due tombe a camera ricavate all’interno di un grosso nucleo di tufo.L’aula XI era adibita a conserva d’acqua del complesso termale, e doveè attualmente esposto un grande mosaico bianco e nero. Al centro, tra eleganti volute,è rappresentato Ercole mentre stringe vittorioso il corno appena strappato dal capo sanguinante del dio fluviale Acheloo.L’Aula Ottagona fa parte del complesso centrale delle Terme di Diocleziano edè l’ultima delle quattro sale che sorgevano di fianco al caldarium. L’aula fu trasformata prima in un cinema (Sala Minerva) e poi nel Planetario (1928), allora il più grande di Europa. Solo nel 1991 l’edificioè stato destinato all’esposizione delle sculture provenienti da edifici termali. Tra le statue provenienti dalle Terme di Diocleziano bisogna citare la copia dell’Afrodite Cnidia di Prassitele. Dalle Terme di Caracalla provengono due copie da Policleto e una bella statua di Afrodite, raffigurata mentre si strizza i capelli bagnati.

Gli spazi

Collezione Permanente

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Enrico de Nicola, 78
00185 Roma

Altri contatti

Scopri tutte le sedi: Museo Nazionale Romano

account_balance Crypta Balbi
account_balance Palazzo Altemps
account_balance Palazzo Massimo

Altri musei a Roma

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo