Share
spinner-caricamento

Museo Orto botanico verified

Roma, Lazio, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

in corso Incanto di Luci

La mostra

Sabato 19 novembre 2022 alle ore 17.00 presso il Museo Orto botanico, si inaugura Incanto di luci, l'evento della stagione invernale organizzato in collaborazione con il Polo Museale Sapienza, con l'esposizione delle opere artistiche del light designer Andreas Boehlke, rese suggestive dalle melodie del compositore e sound designer Burkhard Fincke. Con il supporto di talentuosi paesaggisti, i due artisti hanno creato un percorso magico che si estende per un chilometro e mezzo, immerso nella natura più splendida. Le installazioni sono state progettate per avere un impatto ambientale limitato, grazie all’utilizzo di lampadine a LED e all’estrema attenzione alla tutela del verde e della fauna selvatica.


Durante la manifestazione, nata nel pieno rispetto della transizione ecologica in atto in Italia, a partire dal terzo sabato di novembre, si entrerà in un mondo fantasioso e fuori dal comune, per una passeggiata incantata tra le palme splendenti del Viale dei rami scintillanti, attraverso la Cattedrale di luce, per incontrare le Fate degli alberi e poi salire con lo sguardo sulla Scala fino alla Luna.

Per concludere questo viaggio nella natura incantata, lo sfavillante Rondò di Natale: tra gli alberi decorati, una grande slitta con Babbo Natale e grandi pacchi illuminati sorprenderanno i visitatori.     Sarà possibile visitare la mostra fino a domenica 8 gennaio 2023.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Largo Cristina di Svezia, 23a
00165 Roma

Altri contatti


Mostre a Roma

date_range undefined

Eternal struggle of my desire

Fino al 11 dicembre 2022

date_range undefined

Prime Time II

Fino al 16 dicembre 2022

date_range undefined

Casa d'artista. Casa Balla

Fino al 31 dicembre 2022

date_range undefined

Lucciole

Fino al 01 gennaio 2023

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo