Share
spinner-caricamento
conclusa Amare l’architettura.

La mostra

A cura di Maristella Casciato, Fulvio Irace con Margherita Guccione, Salvatore Licitra, Francesca Zanella 

A quarant’anni dalla scomparsa di Gio Ponti, il MAXXI gli dedica una grande retrospettiva che studia e racconta la sua poliedrica attività di architetto, designer, critico, fondatore e direttore di grandi riviste, analizzando tutti gli sfaccettati aspetti della sua produzione intellettuale.

Dal disegno di oggetti d’uso quotidiano all’invenzione di soluzioni spaziali per la casa moderna alla realizzazione di grandi progetti urbani, come il grattacielo Pirelli o la cattedrale di Taranto, la progettualità di Ponti si caratterizza proprio per il passaggio disinvolto di scala. Nella mostra, articolata in una narrazione spettacolare, saranno esposti materiali inediti conservati nell’archivio Ponti dello CSAC di Parma e dagli eredi a Milano. Al centro del racconto ci sarà la figura di Ponti, architetto e designer di grande rilievo internazionale. 

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Guido Reni, 4a
00196 Roma

Altri contatti

Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altro in programma

date_range undefined undefined

Artificial Hell

Fino al 28 aprile 2024

date_range undefined undefined

Casa Balla

Fino al 05 maggio 2024

date_range undefined undefined

Briganti Eleganti

Fino al 26 maggio 2024

date_range undefined undefined

AALTO – Aino Alvar Elissa

Fino al 26 maggio 2024


Mostre a Roma

in scadenza date_range undefined

Manuel Felisi 1:1

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Camilian Demetrescu

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Danilo Quintarelli

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Conversation piece | part IX

Fino al 21 aprile 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo