Share
spinner-caricamento
conclusa Oscar Sorgato. Tenera è la luce.

A cura di: Stefano Sbarbaro, Cristina Stefani

La mostra

In occasione del Festivalfilosofia 2019 dedicato al tema "persona" i Musei Civici di Modena e la Collezione Koelliker di Milano promuovono la mostra "Oscar Sorgato. Tenera è la luce. Un protagonista del Chiarimo".

L'esposizione, curata da Stefano Sbarbaro e Cristina Stefani,ricostruisce e pone all'attenzione del pubblico la vicenda umana e artistica del pittore di origini modenesi, Oscar Sorgato (Modena, 1902 – Milano, 1941) che svolse la sua breve carriera pressoché interamente nel fervido clima artistico della Milano degli anni Trenta. L’artista è testimone  di quel delicato passaggio che porta al superamento dei grevi canoni plastici di Novecento Italiano in favore di un rinnovato approccio pittorico, caratterizzato da una pennellata tenue e sciolta di matrice neoimpressionista che si organizzò nel movimento del Chiarismo attorno alla figura del critico Edoardo Persico. 

La produzione di Sorgato si concentra su due temi fondamentali, la pittura di paesaggio e il ritratto, restituendoci per il secondo uno spaccato sociale della complessa stagione del Ventennio e inquadrando le aspirazioni, le fragilità e i turbamenti della borghesia milanese del tempo, con una particolare attenzione nei confronti della condizione femminile che ne favorisce il collegamento con il tema “persona” affrontato dal Festivafilosofia

Un'atmosfera che sarà evocata in mostra anche dai racconti sonori composti per l'occasione dagli scrittori Andrea Vitali e Roberto Barbolini che, ispirandosi ad alcuni ritratti, proietteranno nella dimensione della finzione letteraria alcune delle figure dipinte da Sorgato, risvegliandole così dalla loro immobilità, per diventare personaggi e interpreti delle loro storie. 

Il percorso espositivo, introdotto da un video sulla figura dell'artista, si snoda lungo le principali tappe che segnano l’evoluzione stilistica del suo linguaggio, dall'appartenenza ad una famiglia di importanti imprenditori fotografi, agli esordi modenesi nell'ambito dell'Istituto d'Arte "A. Venturi", alle esperienze condotte a Roma e a Pavia, fino al passaggio dell'artista a Milano segnato da crescenti consensi di pubblico e critica registrati in occasione di importanti rassegne espositive a Padova (1931), alla Sindacale Lombarda di Milano (1932, 1933, 1935), alla Permanente di Milano (1942, mostra postuma) alla Quadriennale di Roma (1931, 1935, 1939) e alla Biennale di Venezia (1936, 1940). 

Il catalogo della mostra, edito da Silvana Editoriale, conterrà una presentazione di Elena Pontiggia, i saggi critici dei curatori e i racconti ispirati ad alcune opere di Oscar Sorgato a firma degli scrittori Andrea Vitali e Roberto Barbolini

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Largo Porta Sant'Agostino, 337
41121 Modena

Altri contatti

Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Mostre a Modena

date_range undefined

Corrispondenze

Fino al 05 maggio 2024

date_range undefined

L’incanto del vero

Fino al 30 giugno 2024

date_range undefined

Zitt! Zitt! Arriva Lupo Alberto

Fino al 25 agosto 2024

in programma date_range undefined

COME AND SEE: SAVE YOUR SELFIE

Dal 20 aprile 2024 al 29 settembre 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo