Share
Sala delle Asse

Sala Delle Asse Leonardo Da Vinci

Al tempo del governo di Galeazzo Maria Sforza (1466-1476) la sala delle Asse, all’interno del castello Sforzesco, era foderata di assi di legno, uno dei metodi adoperati per riparare gli ambienti da freddo e da umidità. Nel 1498 Ludovico il Moro ne affidò a Leonardo da Vinci la decorazione pittorica. Da Vinci trasformò la sala in un complicato pergolato arboreo, creato dall’intreccio delle fronde di sedici alberi di gelso e impreziosito da corde. Sulle pareti dipinse i robusti tronchi piantati su un alto terrapieno, creando a monocromo radici, pietre e un paesaggio. La scelta degli alberi di gelso o gelsomoro, solidi e robusti, costituiva un sicuro riferimento al soprannome dello Sforza, chiamato Moro per la sua carnagione scura e ne ricordava il ruolo nella diffusione della piantagione dei gelsi, alla base della fiorente produzione della seta in Lombardia. Dopo il passaggio del Castello al Comune di Milano (1893), lo storico tedesco Paul Müller-Walde, svolse tra il 1893 e il 1894 indagini sulla volta della sala del Castello, portando alla luce frammenti della decorazione dipinta realizzata per Ludovico il Moro.

Gli spazi

Gli Affreschi di Leonardo

Orari e biglietti

Indirizzo

Piazza Castello
20121 Milano

Scopri tutte le sedi: Musei del Castello Sforzesco


Altri musei a Milano

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento