spinner-caricamento
Share
Casa di Ortega

La Casa di Ortega - Museo delle Arti Applicate

Il progetto della Casa Ortega intende testimoniare la presenza a Matera del grande artista spagnolo Josè Ortega e favorire la riscoperta della tradizione artigiana. L’edificio, un tempo fortilizio longobardo posto in una posizione dominante e di grande suggestione ambientale, ospita venti bassorilievi policromi che il pittore iberico realizzò nel 1975 nella Città dei Sassi, utilizzando la tecnica artigianale locale più popolare e più emblematica: la cartapesta. I venti bassorilievi compongono due serie narrative: “Passarono”, nella quale si ripercorre la guerra civile spagnola, e “Morte e nascita degli innocenti”, una denuncia delle brutalità della dittatura franchista. Ortega eseguì questi pannelli in collaborazione con i maestri artigiani materani utilizzando in modo innovativo l’antichissima tecnica della cartapesta e sono proprio queste produzioni pittoriche a costituire il filo conduttore del progetto che vuole mettere in evidenza l’importanza del legame tra arte nobile e antichi mestieri. 

Per realizzare i cicli "Passarono" e "Morte e nascita degli innocenti" Ortega sperimenta la possibilità di dare "tridimensionalità" alla sua pittura attraverso l'uso della cartapesta. Insieme ai maestri cartapestai materani l'artista crea bassorilievi in terracotta da cui realizza calchi in gesso nei quali viene plasmato l'impasto cartaceo. Le opere così modellate sono fissate su un’impalcatura di legno e, infine, dipinte. I colori sono fondamentali protagonisti dell’arte di Ortega, colori vivi, resi con pennellate nette, che conferiscono a un materiale tradizionale, povero e riciclabile, un’aura di sacralità. Le scelte cromatiche assumono un fondamentale valore semantico: il bianco e il giallo, colori della vita e della fioritura primaverile; il rosso della passione e della tragedia, della bandiera e del sangue; il nero delle forze della morte e delle divise militari; il viola del martirio; il blu del pugno e della rivolta. L’artista traduce in uno stile unico e inconfondibile gli insegnamenti di altri illustri predecessori: le atmosfere cupe di El Greco, alcuni temi di Goya, le deformazioni anatomiche di Picasso, le masse di colore e le linee di Mirò. I bassorilievi raccontano i conflitti, il male e la dittatura che, in ogni Paese e in ogni epoca, schiacciano l’uomo, il cui riscatto avviene grazie alla passione e alla lotta, in una successione ininterrotta di cicli di morte e nascita.

Gli spazi

Orari e biglietti

Indirizzo

Via San Nicola del Sole
75100 Matera

Altri contatti


Altri musei a Matera

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo