Share

La Palazzina Marfisa d'Este a Ferrara è una tipica dimora estense e venne eretta attorno al 1559 per volontà di Francesco d’Este marchese di Massalombarda, figlio del duca Alfonso I e di Lucrezia Borgia. Passata nel 1578 in eredità alla figlia Marfisa, amante delle arti e protettrice del poeta Torquato Tasso, essa abitò la palazzina fino al 1608, anno della sua morte, che segnò l’inizio del lento degrado di quei luoghi cortesi. Nel 1938 venne inaugurato il percorso museale che, allora come ora, trova il suo punto di forza nella sequenza di sale decorate a grottesca e negli antichi arredi consoni alla nobile tipologia abitativa, nel giardino e nelle logge pensate come elementi non secondari ma fondamentali secondo logiche costruttive e scelte estetiche distintive dei luoghi di corte nella seconda metà del Cinquecento. La visita risulta molto piacevole grazie soprattutto al perfetto equilibrio tra intima ambientazione e spazialità degli esterni che ricreano in una sintesi suggestiva i trascorsi della Ferrara principesca. La nobile dimora ferrarese del Cinquecento, prima dimora di Marfisa d’Este, ora è un museo che offre un percorso tra sale arredate da mobili e suppellettili d’epoca. Fregi e grottesche caratterizzano i soffitti con una estensione e una ricchezza uniche a Ferrara; è una armonia decorativa che si estende alla monumentale loggia e alla grotta del giardino.

Orari e biglietti

Indirizzo

Corso della Giovecca, 170
44121 Ferrara

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Altri musei a Ferrara

Ricerche correlate

spinner-caricamento