Share

La Fondazione nasce nel 1966 in memoria di Stefano Antonio Morcelli (1737-1821) e dell'avvocato Pietro Bartolomeo Repossi (1776-1854), rispettivi fondatori della Biblioteca e della Pinacoteca ubicate nel centro storico di Chiari in antichi edifici donati di monsignor Pietro Faglia nel 1776. Come tale, costituisce una sintesi della storia culturale del paese. La Pinacoteca Repossi è oggi un prestigioso deposito di beni artistici e culturali con opere esposte tematicamente. La sezione dei dipinti comprende oltre 100 opere di diversi generi e dimensioni che coprono il periodo dal XV secolo al XXI. La sezione delle stampe ha 2.300 oggetti esemplificativi del lavoro delle varie maggiori scuole e dei singoli maestri dell'arte grafica italiana ed europea a partire dal XV secolo, tra cui una rarissima stampa delle Figure nude in combattimento di Antonio Pollaiolo, il Baccanale di Andrea Mantegna, la Deposizione da Dürer Piccola Passione, alcune opere di Lucas van Leida, Venere e Adone di Giorgio Ghisi, La fuga in Egitto di Cantarini, alcuni pezzi della serie Capricci di Tiepolo e opere di Rembrandt. Numerose sono le incisioni delle scuole francese, fiamminga, inglese e italiana del XVII, XVIII e XIX secolo oltre ad opere di artisti del XX secolo e contemporanei come Max Klinger, Giuseppe Guerreschi, Floriano Bodini, Tono Zancanaro, Fausto Melotti, Federica Galli e Carlo Pescatori. La sezione scultura presenta opere degli ultimi due secoli ed è presente una sezione speciale di opere in gesso di artisti locali.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Bernardino Varisco, 9
25032 Chiari

Altri contatti

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Ricerche correlate

spinner-caricamento