spinner-caricamento
Share
fullscreen
Marco Palmezzano - Annunciazione
fullscreen
Beato Angelico - La Natività
fullscreen
Beato Angelico - Preghiera nell'orto
fullscreen
Giovanni Fattori - Buoi al carro
fullscreen
Guido Cagnacci - Allegoria dell'Astrologia sferica
fullscreen
Vitale da Bologna - Madonna con il bambino
fullscreen
Alessandro Magnasco, detto Lissandrino - Cristo e l'adultera
fullscreen
Alessandro Rossellino - Sarcofago del Beato Marcolino Amanni
fullscreen
Marco Palmezzano - Il Crocefisso, la Madonna e i Santi Francesco, Chiara, Giovanni Evangelista e Maddalena
fullscreen
Fiasca con fiori
fullscreen
Lorenzo di Credi - Ritratto di giovane donna o Dama dei gelsomini
Marco Palmezzano - Annunciazione
Beato Angelico - La Natività
Beato Angelico - Preghiera nell'orto
Giovanni Fattori - Buoi al carro
Guido Cagnacci - Allegoria dell'Astrologia sferica
Vitale da Bologna - Madonna con il bambino
Alessandro Magnasco, detto Lissandrino - Cristo e l'adultera
Alessandro Rossellino - Sarcofago del Beato Marcolino Amanni
Marco Palmezzano - Il Crocefisso, la Madonna e i Santi Francesco, Chiara, Giovanni Evangelista e Maddalena
Fiasca con fiori
Lorenzo di Credi - Ritratto di giovane donna o Dama dei gelsomini

Altre opere esposte

Descrizione

Questo affresco fu eseguito da Marco Palmezzano sulla parete dell’abside della chiesa annessa al convento femminile di Santa Maria della Torre (o della Ripa) di Forlì, intorno al 1492. L’opera è fondamentale per ricostruire le vicende artistiche del pittore, sia perché documenta i modi e le influenze della sua prima attività, sia perché rimane l’unica testimonianza del forlivese nel campo dell’affresco. In questa opera Palmezzano si rifà all’affresco di Melozzo degli Ambrogi con l’Entrata di Cristo in Gerusalemme della Sagrestia di Loreto, sia per l’impostazione spaziale, realizzata con un punto di fuga molto alto, sia per l’arco a tutto sesto delimitato dalle due lesene laterali ornate con candelabre e motivi a treccia. Nel dipinto i richiami melozzeschi si fondono con l’evidente ispirazione umbra, in particolare peruginesca, riconoscibili nella croce altissima e nelle espressioni addolcite e negli atteggiamenti fortemente caratterizzati le belle figure (Togni, 2016).


Testi: Lorenza Montanari, Martina Neri - Unità Musei del Comune di Forlì


Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altre opere a Forlì

Ricerche correlate

photo undefined

Narciso

Michelangelo Merisi, detto Caravaggio

placeRoma, Lazio, Italia

photo undefined

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo