spinner-caricamento
Share

Museo Civico Ala Ponzone verified

Cremona, Lombardia, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Arcimboldo - L'ortolano
fullscreen
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - San Francesco in meditazione
fullscreen
Armadio del Platina
fullscreen
Giuseppe Diotti - Conte Ugolino nella torre
fullscreen
Giovanni Battista Trotti - Decollazione San Giovanni Battista
fullscreen
 Luigi Miradori  - Nascita della Vergine
fullscreen
Galeazzo Ghidoni  - Predicazione di San Giovanni Battista nel deserto
fullscreen
Giovanni Carnovali, detto il Piccio - Ritratto di Giovanni Beltrami
fullscreen
 Luigi Miradori  - Ritratto di Sigismondo Ponzoni
fullscreen
Vincenzo Campi - Sammartino
fullscreen
Felice Giuseppe Vertua - Veduta di Cremona dal Po
Arcimboldo - L'ortolano
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - San Francesco in meditazione
Armadio del Platina
Giuseppe Diotti - Conte Ugolino nella torre
Giovanni Battista Trotti - Decollazione San Giovanni Battista
 Luigi Miradori  - Nascita della Vergine
Galeazzo Ghidoni  - Predicazione di San Giovanni Battista nel deserto
Giovanni Carnovali, detto il Piccio - Ritratto di Giovanni Beltrami
 Luigi Miradori  - Ritratto di Sigismondo Ponzoni
Vincenzo Campi - Sammartino
Felice Giuseppe Vertua - Veduta di Cremona dal Po

Altre opere esposte

Descrizione

Il dipinto è stato realizzato nel 1642 per la chiesa di San Lorenzo e fa parte, insieme ad altri dipinti commissionati per la stessa abbazia dai monaci olivetani, della prima impresa pubblica affidata all’artista in città. Viene illustrata la nascita della vergine secondo il racconto dei vangeli apocrifi. La scena mostra in primo piano il grande bacile pronto per il bagnetto della neonata, alle sue spalle la domestica in attesa di asciugare la piccola. Sulla destra una seconda domestica stende un panno davanti al fuoco e sullo sfondo, in ombra, Anna riposa nel letto mentre a sinistra fa capolino Gioacchino.

L’avvenimento sacro è arricchito da dettagli di vita quotidiana, quasi domestici; in questa tela il Miradori appena trasferito a Cremona dimostra di essere in grado di aggiornare gli elementi più intimamente genovesi della sua formazione grazie ad uno sguardo sul naturale più prossimo alla pittura lombarda.


Altre opere a Cremona

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo