spinner-caricamento
Share
fullscreen
Dionys Calvaert - Ritratto di donna
fullscreen
Ritratto di Filippo IV di Spagna
fullscreen
Madonna con Bambino, San Giovanni Battista, San Giovanni Evangelista
fullscreen
Domínikos Theotokópoulos, detto El Greco - Il Salvatore benedicente
fullscreen
Venere con amorini
fullscreen
Jusepe de Ribera - Ritratto di matematico
fullscreen
Cesare Detti - Le tre grazie
fullscreen
Cesare Detti - Ritratto di Blanche Leontine
fullscreen
Ignacio de Leon y Escosura - Ritratto di Luigi Parmeggiani
fullscreen
Acquamanile francese in stile medievale tedesco
fullscreen
Fermaglio francese o tedesco con aquila in stile tedesco medievale
fullscreen
Madonna con Bambino in trono
fullscreen
Sopraveste femminile francese (andrienne)
fullscreen
Abito maschile in seta con applicazioni in pelle
Dionys Calvaert - Ritratto di donna
Ritratto di Filippo IV di Spagna
Madonna con Bambino, San Giovanni Battista, San Giovanni Evangelista
Domínikos Theotokópoulos, detto El Greco - Il Salvatore benedicente
Venere con amorini
Jusepe de Ribera - Ritratto di matematico
Cesare Detti - Le tre grazie
Cesare Detti - Ritratto di Blanche Leontine
Ignacio de Leon y Escosura - Ritratto di Luigi Parmeggiani
Acquamanile francese in stile medievale tedesco
Fermaglio francese o tedesco con aquila in stile tedesco medievale
Madonna con Bambino in trono
Sopraveste femminile francese (andrienne)
Abito maschile in seta con applicazioni in pelle

Altre opere esposte

Descrizione

Il tema del Salvator Mundi, costante nell’iconografia occidentale nei secoli XV e XVI, viene qui interpretato con allusione alla derivazione bizantina che El Greco contribuisce a portare in Occidente. La figura del Cristo proviene probabilmente dall'Apostolado conservato ad Oviedo, una serie di dipinti che in origine comprendeva i dodici Apostoli e il Redentore, mancante nella serie di Oviedo. Il Cristo Salvatore che con la mano destra alzata benedice, secondo il gesto latino, e tiene la sinistra appoggiata sul globo, si rifà alla tradizione delle icone bizantine, grazie alla disposizione frontale, lo sguardo profondo e la forma romboidale del nimbo luminoso che circonda il capo.

Altre opere a Reggio Emilia

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo