Share

Fondazione Ansaldo verified

Genova, Liguria, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Giovanni Ansaldo
fullscreen
Foglio di calcolo di Giovanni Ansaldo
fullscreen
Mary Pickford
fullscreen
Gli Annali del Caffaro
fullscreen
Manifesto Ansaldo
fullscreen
Pubblicità produzione aeronautica
fullscreen
Fonderie e Acciaierie di Cornigliano
fullscreen
Ansaldo, sala disegnatori
fullscreen
Varo di un sommergibile posamine X2
fullscreen
aeroplano S.V.A.
fullscreen
Varo della motonave Augustus
fullscreen
Lavorazione di una turbina navale
fullscreen
Vettura filoviaria
fullscreen
Costruzione della turbonave passeggeri Andrea Doria
fullscreen
Ritratto di Ferdinando Maria Perrone
fullscreen
Manuale del Marino parte 2a della Nave
fullscreen
Polacca
fullscreen
Azioni
fullscreen
Auto Ansaldo Torpedo Blu
fullscreen
Antonio Campostano
Giovanni Ansaldo
Foglio di calcolo di Giovanni Ansaldo
Mary Pickford
Gli Annali del Caffaro
Manifesto Ansaldo
Pubblicità produzione aeronautica
Fonderie e Acciaierie di Cornigliano
Ansaldo, sala disegnatori
Varo di un sommergibile posamine X2
aeroplano S.V.A.
Varo della motonave Augustus
Lavorazione di una turbina navale
Vettura filoviaria
Costruzione della turbonave passeggeri Andrea Doria
Ritratto di Ferdinando Maria Perrone
Manuale del Marino parte 2a della Nave
Polacca
Azioni
Auto Ansaldo Torpedo Blu
Antonio Campostano

Altre opere esposte

Descrizione

Lavorazione di una turbina navale presso lo Stabilimento Meccanico di Sampierdarena. Questa foto, datata 1926, evidenzia la perizia delle maestranze Ansaldo, qui ritratte in posa. L’eccellente Stabilimento Meccanico, fu il primo “pezzo” del “mosaico” Ansaldo attivo in diversi in campi, dal siderurgico all’elettrotecnico, dal ferroviario, all’aeronautico… Lo stabilimento meccanico, nato nel 1853, grazie alla visione dell’ingegnere Giovanni Ansaldo, sulle ceneri dell’azienda Taylor & Prandi, si occupava inizialmente della produzione di locomotive e materiale ferroviario. Dalle 200 maestranze della data di fondazione ci fu un grande sviluppo; 980 nel 1884 fino ad arrivare alle 6.180 unità del 1917. La produzione divenne nel tempo più diversificata: apparati motori, pezzi di grossa e piccola forgia, caldaie, costruzioni metalliche, gru, turbine e macchine marine, come abbiamo visto nella foto. 


Altre opere a Genova

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento