Share
spinner-caricamento

Gallerie dell’Accademia di Venezia verified

Venezia, Veneto, IT aperto visita il museoarrow_right_alt

conclusa Il Bravo, capolavoro giovanile di Tiziano

La mostra

Dopo l’inaugurazione dei nuovi monumentali saloni dedicati alla pittura del Seicento e Settecento, aperti al pubblico lo scorso 31 agosto, le Gallerie dell'Accademia di Venezia proseguono la loro attività espositiva con un'altra importante iniziativa: Il Bravo di Tiziano, uno dei capolavori della pittura del Cinquecento, è in arrivo dal Kunsthistorisches Museum di Vienna e sarà esposto dal 24 settembre al 20 gennaio 2022. Il quadro, entrato nelle collezioni imperiali austriache nel 1649, e tornato eccezionalmente a Venezia solo nel 1990, in occasione della mostra dedicata a Tiziano a Palazzo Ducale, si potrà rivedere dopo 30 anni nello scrigno della scuola pittorica veneta. Prenderà temporaneamente il posto de “La Vecchia” di Giorgione, che lascia le Gallerie per essere esposta all’interno della rassegna che il museo viennese dedica, dal 5 ottobre prossimo, a Tiziano (Titian’s Image of Women. Beauty - Love – Poetry).

Il Bravo, opera giovanile del grande pittore cadorino, databile intorno al 1515-1520, s’inserisce perfettamente all’interno della collezione delle Gallerie e in particolare nel contesto della sala VIII, dedicata a Giorgione e ai suoi allievi, qui rappresentati nella fase giovanile della loro produzione: Tiziano con L’Arcangelo Gabriele e Tobiolo e Sebastiano Del Piombo con le ante d’organo di San Bartolomeo. Il richiamo a Giorgione è infatti imprescindibile: la situazione rappresentata ne Il Bravo – quella dell’intreccio tra due figure, ritagliate a mezzo busto e stagliate contro un fondo buio, inquadrate a distanza ravvicinata per sollecitare la partecipazione diretta dello spettatore – deriva da invenzioni del maestro di Castelfranco (sul tipo del Guerriero di Vienna), al quale il dipinto fu ripetutamente attribuito a partire dalla metà del 1600 fino alla fine dell’Ottocento. Tiziano sviluppa, però, la situazione in modo originale sfruttando le potenzialità dinamiche e drammatiche che la scena offre.

Altro dato significativo, che mette in relazione il dipinto viennese di Tiziano alle opere di Giorgione presenti in sala VIII, è la sua provenienza da una illustre collezione cittadina: in questo caso, non si tratta di quella di Gabriele Vendramin, che comprendeva La Vecchia, La Tempesta e Il Concerto, ma di quella del brillante avvocato e diplomatico Giovanni Antonio Venier, proprietario di una prestigiosa raccolta che annoverava anche la Santa Margherita di Raffaello e il Guerriero di Giorgione, entrambi conservati oggi al Kunsthistorisches Museum di Vienna. Poter ammirare all’interno dello stesso ambiente Il Bravo, La Tempesta e Il Concertorappresenta, quindi, un’occasione straordinaria anche per riflettere sul collezionismo delle famiglie patrizie veneziane dei primi decenni del Cinquecento.

Orari e biglietti

Indirizzo

Campo della Carita, 1050
30123 Venezia

Altri contatti

Altro in programma

date_range Gallerie dell’Accademia di Venezia Gallerie dell’Accademia di Venezia

Anish Kapoor

Fino al 09 ottobre 2022


Mostre a Venezia

date_range Palazzo Ducale di Venezia

VENETIA 1600.

Fino al 05 giugno 2022

date_range Museo d’Arte orientale di Venezia

Trame Giapponesi

Fino al 03 luglio 2022

date_range Zuecca Projects

Hermann Nitsch, 20th Painting Action

Fino al 20 luglio 2022

date_range Zuecca Projects

MARNIE WEBER & JIM SHAW

Fino al 24 luglio 2022

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo