spinner-caricamento
Share

Teatrino di Palazzo Grassi verified

Calle Grassi - Venezia, Veneto, Italia chiuso

conclusa Cose spiegate bene.

L'evento

Venerdì 11 febbraio 2022, alle ore 18.00, il Teatrino di Palazzo Grassi ospita la presentazione del secondo numero di “Cose spiegate bene”, la rivista della redazione de Il Post, edita in collaborazione con Iperborea e curata da Arianna Cavallo, Ludovica Lugli e Massimo Prearo, dal titolo “Questioni di un certo genere” che raccoglie i testi di Arianna Cavallo, Fumettibrutti, Vera Gheno, Gianmarco Negri, Diego Passoni e Massimo Prearo.


Intervengono per l’occasione sul palco del Teatrino Diego Passoni, conduttore radiofonico, Massimo Prearo, esperto di studi di genere e responsabile scientifico del centro di ricerca PoliTeSse dell’Università di Verona, l’illustratrice e fumettista Sarah Mazzetti, autrice delle immagini contenute nel nuovo numero, e la poetessa e scrittrice Anna Toscano.

Orari e biglietti

Indirizzo

Calle Grassi
3260 Venezia

Altri contatti

Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altro in programma

date_range undefined undefined

EDITH DEKYNDT

Fino al 22 aprile 2024


Mostre a Venezia

date_range undefined

F U T U R O R E M O T O

Fino al 27 aprile 2024

date_range undefined

MIAO

Fino al 28 aprile 2024

date_range undefined

Marta Czok EX_PATRIA

Fino al 19 maggio 2024

date_range undefined

Rinascimento in bianco e nero

Fino al 03 giugno 2024

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

Conversation piece | part IX

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Manuel Felisi 1:1

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Camilian Demetrescu

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Danilo Quintarelli

Fino al 21 aprile 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo