logo
IT
EN
FR
DE
ES
logo
IT
EN
FR
DE
ES
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
Naturecultures
conclusa

Naturecultures:

Arte e Natura dall’Arte povera a oggi

Dal 29 aprile al 18 settembre 2022

Accetta la Artsupp Card

OGR Torino

OGR Torino

Corso Castelfidardo, 22, Torino

Chiuso oggi: apre domani alle 08:00

Profilo verificato


NatureculturesArte e Natura dall’Arte Povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli


A cura di Carolyn Christov-Bakargiev, Marcella Beccaria e Samuele Piazza


Con il supporto della Fondazione per l'Arte Moderna e Contemporanea CRTCon il contributo straordinario della Fondazione CRT


Naturecultures. Arte e Natura dall’Arte Povera a oggi. Dalle Collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT al Castello di Rivoli: una ridefinizione della relazione con il mondo che ci circonda e la sua evoluzione caratterizza la mostra che aprirà il 29 aprile 2022 nei Binari 1 e 2 di OGR Torino.


Contemporaneamente ad altri artisti internazionali attivi a partire dalla fine degli anni sessanta del secolo scorso, gli artisti dell’Arte povera, molti dei quali torinesi, indagavano la realtà dell’esperienza fisica e incanalavano nelle loro opere l’energia invisibile che scorre nel mondo. Usavano tecniche elementari e materiali comuni per superare la separazione tra natura e artificio e rendere percepibile una consapevolezza corporea del mondo sensibile. Con le loro opere, hanno anticipato l’ecologia contemporanea. Scettici riguardo all’accelerazione dello sviluppo economico, erano consapevoli della necessità di un nuovo equilibrio ambientale. Erano vitali, ottimisti, pacifisti e anarchici, e hanno trasformato la definizione stessa di arte attraverso l’incrocio libero tra pittura, scultura, performance, film e fotografia nella nozione più aperta dell’installazione percorribile dal pubblico.


Organizzata in collaborazione tra OGR Torino e Castello di Rivoli, la mostra presenta opere per la maggior parte appartenenti alle collezioni della Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT. Grazie alla sinergia tra il Museo e la Fondazione, Torino e il Piemonte hanno potuto costruire in poco più di vent’anni una delle più significative raccolte d’arte contemporanea al mondo, condivisa pubblicamente.


In mostra saranno esposti lavori di Giovanni Anselmo, Pier Paolo Calzolari, Piero Gilardi, Amar Kanwar, Jannis Kounellis, Agnieszka Kurant, Richard Long, Mario Merz, Marisa Merz, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto e Gilberto Zorio.


Chiusura estiva da lunedì 1 a mercoledì 31 agosto. La mostra riaprirà giovedì 1 settembre. 

Leggi di più

Info e orari

pointer icon

Corso Castelfidardo, 22, Torino, Italia

Apri la mappa


Orari di apertura

apre - chiude ultima entrata
lunedì 08:00 - 00:00
martedì 08:00 - 00:00
mercoledì 08:00 - 00:00
giovedì 08:00 - 01:00
venerdì 08:00 - 01:00
sabato 09:00 - 01:00
domenica 09:00 - 00:00

Mostra la tua Artsupp Card all’ingresso

Validità delle offerte:

Sempre

Bookshop:

Sconto del 20%

Mostre comprese:

Re-Stor(y)ing Oceania

Ingresso al museo + mostre:

Gratuito

Altro in programma

al OGR Torino

Altre Mostre

a Torino