Share
spinner-caricamento

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo verified

Torino, Piemonte, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

in corso Artsupp card Mohammed Sami

La mostra

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta, dal 19 marzo al 13 ottobre, “Isthmus”, la prima personale in Italia di Mohammed Sami (Baghdad, 1984). La mostra presenta un nuovo ciclo di dipinti, realizzati dall’artista per questa occasione.In tutta la sua ampia produzione, Mohammed Sami si è concentrato sull’esplorazione del rapporto tra pittura contemporanea e memoria episodica. L’esperienza di ciò che l’artista chiama thereness, la sensazione di essere momentaneamente e inconsapevolmente spinti – spesso attraverso una sensazione – in un luogo della propria mente che non è “qui”, ma altrove, è al centro dei lavori di Sami, che attingono dalla sua esperienza di migrazione e alla persistenza degli effetti di tale evento traumatico sulla sua soggettività. Affinando l’uso di varie capacità tecniche, tra cui la composizione e l’inquadratura, il colore, la texture e la titolazione, Sami cerca di spingere il potenziale della pittura contemporanea di evocare atmosfere specifiche senza inserire nulla di esplicito o diretto. I dipinti presentano spesso composizioni volutamente stridenti: sempre disabitati, le inquadrature rivelano solo dettagli parziali di una scena, dove composizione, colore, texture, luce e ombra assumono un ruolo centrale. Attraverso la convergenza di questi diversi elementi, emergono domande su come impressioni e stati d’animo si traducono in memoria episodica.


“Isthmus”, richiama il concetto di istmo (البَرزَخ); un luogo che separa due cose. In arabo, quest’idea è incorporata nel termine Barzarkh, che denota la separazione tra il mondo dei viventi e ciò che viene dopo, simile al concetto cristiano di purgatorio. Il titolo della mostra suggerisce la sensazione inquietante dello stare in bilico, lasciati in sospeso, in un limbo. Questo stato d’animo è presente, in modo diverso, in tutti i dipinti: nulla è mai esplicitato, ma il conflitto sembra celarsi sotto la superficie di ogni opera, ciascuna con un carattere e un’ambientazione indipendente.Aggiungendo un’ulteriore complessità al suo vocabolario pittorico, la pennellata di Sami si espande fino a materiali di uso quotidiano mescolati alla pittura, come sabbia e vernice spray. Anche dal punto di vista compositivo, le opere evocano atmosfere inquiete e frammentarie: i punti di vista sembrano o troppo vicini – mostrando solo i dettagli e senza profondità di campo – o oscurati dall’ombra – con ampie sezioni della tela annerite – lasciando così nell’osservatorə un inquietante presentimento di trovarsi da qualche parte nel mezzo; non del tutto né qui né là.

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Modane, 16
10141 Torino

Altri contatti

Altro in programma

date_range undefined undefined Artsupp card

The Otolith Group

Fino al 02 giugno 2024

date_range undefined undefined Artsupp card

Danielle McKinney

Fino al 13 ottobre 2024

date_range undefined undefined Artsupp card

Diana Anselmo

Fino al 13 ottobre 2024


Mostre a Torino

date_range undefined

Car Crash

Fino al 28 aprile 2024

in programma date_range undefined

Liquida Photofestival

Dal 02 maggio 2024 al 05 maggio 2024

date_range undefined
date_range undefined

Rebecca Moccia

Fino al 10 maggio 2024

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

Camilian Demetrescu

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Conversation piece | part IX

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Danilo Quintarelli

Fino al 21 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Manuel Felisi 1:1

Fino al 21 aprile 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo