Share
spinner-caricamento

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo verified

Torino, Piemonte, Italia aperto visita il museoarrow_right_alt

conclusa CAPRICCIO 2000

La mostra

A cura di Rosa Tyhurst, Jeppe Ugelvig, Hannah Zafiropoulos
Residenza a cura di Lucrezia Calabrò Visconti

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo presenta la mostra Capriccio 2000. Visitabile dal 15 aprile al 15 settembre 2019, la mostra conclude la tredicesima edizione della Residenza per giovani curatori. I tre curatori selezionati per questa edizione sono Rosa Tyhurst, Jeppe Ugelvig, Hannah Zafiropoulos.
In musica, per capriccio si intende una composizione di forma varia e libera rispetto al ritmo e allo stile. In pittura, il termine fa riferimento a fantasie architettoniche in cui coesistono edifici e rovine archeologiche di matrici geografiche e temporali diverse, riunite a formare paesaggi fittizi eppure al tempo stesso plausibili. A partire da queste sfumature di significato, la mostra Capriccio 2000 attraversa l’insieme delle culture della musica dance elettronica nell’Italia al volgere del nuovo millennio – particolarmente il genere hardcore – proponendone un paesaggio sensoriale: uno scenario composto di tinte al neon, gestualità ritualizzate e corpi indolenti, disseminati tra i detriti della vita suburbana.
Sono svariati gli esempi di culture legate al clubbing e ai rave che in passato sono state canonizzate come spazi di resistenza. L’arrivo dell’hardcore negli anni ‘90 introduce invece un’estetica assai più nebulosa e nichilista. Strettamente legato al consumo di massa fin dai suoi esordi, l’hardcore è ben presto diventato uno dei linguaggi musicali più popolari dei primi anni 2000, diffondendosi capillarmente tra le varie scene giovanili di tutta Europa. Considerato dai più un genere dalle scarse pretese intellettuali e per lo più folcloristico, l’hardcore è espressione di un momento culturale del tutto peculiare scaturito da geografie europee spesso ignorate.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Modane, 16
10141 Torino

Altri contatti

Altro in programma

date_range undefined undefined Artsupp card

The Otolith Group

Fino al 02 giugno 2024

date_range undefined undefined Artsupp card

Danielle McKinney

Fino al 13 ottobre 2024

date_range undefined undefined Artsupp card

Mohammed Sami

Fino al 13 ottobre 2024

date_range undefined undefined Artsupp card

Diana Anselmo

Fino al 13 ottobre 2024


Mostre a Torino

in scadenza date_range undefined

Michele Pellegrino

Fino al 14 aprile 2024

in scadenza date_range undefined

Ugo Mulas

Fino al 14 aprile 2024

date_range undefined

Car Crash

Fino al 28 aprile 2024

date_range undefined

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo