Share

Auditorium Parco della Musica, progettato da Renzo Piano, si è imposto come luogo di spicco nel panorama della vita culturale romana e nazionale. Il Parco della Musica affianca ai concerti di musica sinfonica e cameristica, oltre che di musica jazz, pop e rock spazi museali ed espositivi di straordinario rilievo. Oltre all'installazione permanente di Maurizio Nannucci il Foyer ospita Sound Corner, un'installazione sonora permanente destinata ad accogliere brani sonori di artisti sempre diversi. Nel giardino interno è collocata la Pietra Sonante dell’artista sardo Pinuccio Sciola, un grande monolite di basalto grezzo con una serie di fenditure che permettono la produzione di un suono. Affacciano sul grande Foyer il Museo Archeologico con la Villa Romana e il Museo Aristaios e il Museo degli strumenti Musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il Museo Archeologico è diviso in due spazi espositivi. Nel primo sono esposti reperti provenienti dallo scavo della villa romana ritrovata nel sito di costruzione dell'auditorium, prima fattoria poi villa patrizia, viene illustrata con modelli nelle sue varie fasi. Nella seconda sezione vengono illustrate le emergenze archeologiche del territorio compreso tra le Mura Aureliane e i corsi dell’Aniene e del Tevere e attraversato dalle vie Nomentana, Salaria e Flaminia. Il Museo Aristaios è uno spazio di oltre 300 mq all’interno dell’Auditorium, che accoglie ora in modo permanente le 161 opere del Maestro Giuseppe Sinopoli, appassionato collezionista. Le opere esposte, importanti reperti di natura archeologica, si estendono da un periodo che va dalla ceramica minoica del 3200 a.C. ad opere d’arte provenienti dalla Magna Grecia del 300 a.C. Di qualità eccezionale i reperti riferibili alla produzione attica: sono presenti opere dei principali pittori a figure nere, tra cui Lydos, il Pittore di Lysippides, esponenti della cerchia di Nikostenes, e dei pittori attici a figure rosse, come il Pittore di Syleus e di Eretria. I lavori di riqualificazione e allestimento del museo, sono un progetto dello studio di architettura Alvisi Kirimoto. Il Museo degli strumenti musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia possiede una delle principali raccolte italiane. La collezione comprende più di cinquecento pezzi tra strumenti, accessori, oggetti e cimeli che testimoniano diverse culture musicali: cinque secoli di storia fra Europa, Asia e Africa, musica colta – antica e moderna – musiche popolari italiane, musiche etniche extraeuropee. Il nucleo più importante della raccolta è rappresentato dagli strumenti della tradizione liutaria italiana dal XVII al XX secolo. Fra di essi spiccano – per qualità della fattura e importanza storica – il violino di Antonio Stradivari del 1690 detto “il Toscano”, costruito per il Granprincipe Ferdinando de’ Medici, e il mandolino e la viola del liutaio romano David Tecchler.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Pietro de Coubertin, 30
00196 Roma

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Altri musei a Roma

account_balance Palazzo Merulana
account_balance AlbumArte

Ricerche correlate

spinner-caricamento