Share
spinner-caricamento
in corso Artsupp card Sin Wai Kin

La mostra

Fondazione Memmo è lieta di presentare Dreaming the End (Sognando la fine), prima mostra personale in Italia di Sin Wai Kin (Toronto, Canada, 1991), in programma da giovedì 4 maggio a domenica 29 ottobre 2023. Punto cardine del progetto è la nuova opera video da cui prende nome la mostra, Dreaming the End interamente girata a Roma. La mostra, a cura di Alessio Antoniolli, costituisce un ulteriore capitolo della ricerca di Sin Wai Kin, che riflette sull’oggettivazione del corpo e la cultura che lo regola attraverso la pratica dello storytelling, ponendo così in discussione i processi normativi che regolano le categorie identitarie e una coscienza del sé fondata sul binarismo. 

Costantemente in bilico tra realtà e dimensione onirica, la poetica di Sin Wai Kin è il manifesto di una complessità che rifugge categorie e mezzi espressivi: video, performance, installazioni sono i linguaggi utilizzati per dar vita a opere che mescolano riferimenti pop ed esperienze personali, lasciando emergere un sentimento indefinibile, sospeso tra tenerezza e malinconia, ironia e dramma, familiarità e alienazione.


Fulcro dell’esposizione è il video Dreaming the End: una storia che si muove tra il registro narrativo e quello reale, giocando con i tempi, gli spazi, i luoghi e riferimenti, così da rendere tutto allo stesso tempo familiare e sconosciuto. Ossessioni e contraddizioni sono al centro del film, un viaggio a metà tra sogno e visioni opprimenti compiuto da una serie di figure enigmatiche che si incrociano nei diversi scenari immaginati da Sin Wai Kin. L’approccio trasversale di diversi generi cinematografici (thriller, noir, fantasy…), con incursioni nella moda e altri ambiti della cultura popolare, contribuisce al senso di spaesamento di Dreaming the End, che offre allo spettatore un’esperienza in cui i punti di riferimento vengono continuamente messi in discussione e ribaltati. È attraverso questa storia – un pastiche di generi, stili, e coordinate spazio-temporali – che il film pone una domanda: dove finisce l’autenticità e comincia la performance? Chi decide cosa sia fantasia o realtà? Per Sin Wai Kin la possibilità di cambiamento è fondamentale: anche quest’opera è un invito ad adottare una coscienza non-binaria, per sciogliere la rigidità di certi schemi e lasciare che le nostre esperienze ci facciano evolvere.

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Via della Fontanella di Borghese, 56 B
00186 Roma

Altri contatti


Mostre a Roma

in scadenza date_range undefined

Raccontare un monte d’oro

Fino al 04 giugno 2023

in scadenza date_range undefined

Claudio Abate

Fino al 04 giugno 2023

in scadenza date_range undefined

Conscious Collective

Fino al 04 giugno 2023

in scadenza date_range undefined

WORLD PRESS PHOTO 2023

Fino al 04 giugno 2023

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo