Share
spinner-caricamento

Fondazione Memmo verified

Roma, Lazio, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

in corso Artsupp card Conversation piece | part IX

La mostra

Il titolo della nona edizione di Conversation piece, La Biblioteca del Mondo, si riferisce a Umberto Eco ed è tratto dall’omonimo documentario del 2022 in cui si racconta la leggendaria biblioteca dell’intellettuale scomparso, un luogo mitico composto da oltre trentamila volumi a cui lo stesso Eco assegnava la funzione - condivisa dalle biblioteche di tutto mondo - di contenitore della memoria dell’umanità.

La mostra, attraverso un nucleo di opere disposte in un percorso che parte dalla facciata di Palazzo Ruspoli per proseguire nel cortile e nelle Scuderie, si propone di restituire una metafora di Roma come biblioteca a cielo aperto, deposito dell’immaginario collettivo e della cultura universale.


Seppur appartenenti a generazioni distanti tra loro e con modalità di lavoro diverse, gli artisti invitati trovano un comune denominatore nell’uso del libro come “materiale da costruzione” dell’opera d’arte. Del libro utilizzato in questa insolita funzione abbiamo un significativo esempio nel celebre progetto che Étienne-Louis Boullée, padre della cosiddetta architettura parlante, ideò per l’ampliamento della Sala della Biblioteca Nazionale di Parigi (1785), dove i libri simulano le pareti in laterizio (opus latericium) su cui poggia la grande volta basilicale che rappresenta metaforicamente la Storia. Probabilmente, a sua volta Boullée guardò alla Scuola di Atene (1509-1511 ca.), l’affresco di Raffaello nelle Stanze Vaticane, dove sotto la volta bramantesca si raccolgono tutti i più celebri filosofi e matematici, autori dei libri su cui si fondano il sapere e la cultura universali. Ma è nell’antica Roma che un libro, trasformato e scolpito nella pietra, diventa, per la prima volta nella storia delle arti visive, scultura: la Colonna di Traiano (II sec. d.C.). Appartenente alla tipologia delle colonne coclidi che, con gli archi di trionfo, furono la più genuina delle invenzioni artistiche romane, essa rappresenta un libro in pergamena, istoriato con scene di guerra e srotolato a formare una spirale. Un elemento che definisce l’immagine di Roma quale biblioteca a cielo aperto in cui i libri sono costituiti dalle rovine maestose e dai monumenti straordinari che ne narrano la storia plurimillenaria.


Conversation Piece è un ciclo di mostre che nasce dalla volontà della Fondazione Memmo di monitorare costantemente la scena artistica contemporanea della città e, in particolar modo, l’attività delle accademie e degli istituti di cultura stranieri, dove tradizionalmente completano la loro formazione nuove generazioni di artisti provenienti da tutto il mondo. Attraverso queste mostre e altre iniziative la Fondazione Memmo vuole porsi come un amplificatore del lavoro di queste istituzioni.

Il titolo del ciclo si ispira al film di Luchino Visconti, Gruppo di Famiglia in un interno (Conversation Piece, 1974), un paradigma del confronto tra generazioni e dei rapporti di odio e amore che sempre intercorrono tra l’antico e il moderno. Conversation Piece indicava anche un genere pittorico molto diffuso tra XVII e XVIII sec., caratterizzato da gruppi di persone in conversazione tra loro o colti in atteggiamenti di vita familiare. Nel corso delle varie edizioni queste mostre, oltre a rappresentare un’occasione di confronto e di dialogo con Roma, sono diventate momento fecondo di discussione e riflessione tra artisti e curatore, nell’intento di far convergere energie, saperi e metodi diversi in un unico contesto espositivo.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Via della Fontanella di Borghese, 56 B
00186 Roma

Altri contatti


Mostre a Roma

in scadenza date_range undefined

Lo sguardo di Dante

Fino al 29 febbraio 2024

in scadenza date_range undefined

RICCARDO DALISI

Fino al 03 marzo 2024

in scadenza date_range undefined

Panorama XIX

Fino al 03 marzo 2024

in scadenza date_range undefined

ANNAMARIA RUSSO ARUSS

Fino al 03 marzo 2024

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

Il giardino incantato

Fino al 29 febbraio 2024

in scadenza date_range undefined

Giochi siderali

Fino al 29 febbraio 2024

in scadenza date_range undefined

IL RESTO DELL’ALBA

Fino al 03 marzo 2024

in scadenza date_range undefined

FUORI TUTTO

Fino al 03 marzo 2024

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo