spinner-caricamento
Share

Il Museo della Città di Rimini ha sede nel Collegio dei Gesuiti, opera dell'architetto bolognese Alfonso Torreggiani, ed espone, nelle oltre 40 sale, oltre 1500 opere. Obiettivo principe del Museo è quello di illustrare la storia e lo svolgimento culturale della città e del suo territorio, sono presenti infatti alcune testimonianze importanti che le vicende storiche hanno ormai avulso dal contesto naturale. Il cortile giardino ospita il lapidario romano, che raccoglie un centinaio di iscrizioni dal I secolo a.C. al IV sec. d.C. Dal 2003, al piano terra, si può visitare la prima parte della Sezione Archeologica dedicata alla Rimini imperiale fra II e III secolo. Protagoniste del percorso museale sono due residenze emblematiche del periodo: la Domus del Chirurgo di piazza Ferrari, così chiamata per l’eccezionale strumentario medico rinvenuto, e la domus di palazzo Diotallevi, nota per il grandioso mosaico con scena d’ingresso delle barche nel porto. A piano terra è anche allestito uno spazio permanente dedicato all'artista riminese Renè Gruau. Attraverso lo storico scalone settecentesco, si accede alla Pinacoteca, che si snoda lungo il primo ed il secondo piano seguendo un percorso cronologico dall'XI al XX secolo: vi figurano, fra gli altri, capolavori della Scuola riminese del Trecento, opere realizzate per la corte malatestiana, dipinti dell'originale Seicento locale.

Orari e biglietti

Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altri musei a Rimini

Ricerche correlate