Loading
IT
EN
FR
DE
ES
IT
EN
FR
DE
ES
Sculture nella città 1971/2024 Mostra tutte le foto
conclusa

Sculture nella città 1971/2024

Dal 4 febbraio al 5 maggio 2024

Centro Arti Visive Pescheria

Centro Arti Visive Pescheria

Corso XI Settembre, 184, Pesaro

Chiuso adesso: apre alle 16:00

Profilo verificato


“Sculture nella città 1971/2024” è il titolo di un programma integrato di iniziative che comprende una mostra di ricerca presso il Loggiato della Pescheria e un’installazione presso l’adiacente Ex Chiesa del Suffragio di progetti contemporanei realizzati da dieci autori Under 35. Il progetto muove dalla memoria dell’esposizione “Arnaldo Pomodoro: Sculture nella città 1971”, che vide tra l’altro la prima posa della Sfera Grande, una delle opere più significative del patrimonio pesarese. “Sculture nella città 1971/2024” intende aprire a una rilettura critica del progetto storico e allo stesso tempo avviare una riflessione originale sull’ampio e complesso tema dell’arte/architettura pubblica. All’interno del Loggiato una selezione di documenti e fotografie provenienti da Fondazione A. Pomodoro e Archivio Ugo Mulas, permetterà di approfondire il lavoro di uno dei massimi artisti italiani, mettendo in relazione (temporale, contestuale, concettuale) il case-study del ’71 con quanto avveniva in altri scenari nazionali e internazionali.


Di particolare importanza sarà l’esposizione di due sculture presenti a Pesaro nel ‘71, Rotante massimo e Colonna intera recisa.In collaborazione con Archivio Ugo Mulas verrà esposta una selezione di fotografie scattate da Ugo Mulas nel’71 in occasione dell’apertura della mostra diffusa nel centro storico della città, per la prima volta presentata a Pesaro nella sua interezza. Nello spazio dell’Ex Chiesa del Suffragio esporranno i propri progetti dieci autori contemporanei Under 35 – Anonima Luci (Milano) light design, Atelier Remoto (Bergamo/Trento) architettura, Caterina De Nicola (Zurigo) arti visive, Cimitero dei bambini, (Pesaro) urban design, Countersubject (Milano) graphic design, Dewey Dell (Cesena) arti performative, HPO (Ferrara) architettura, Lulù Nuti (Roma) arti visive, MRZB (Bologna) arti visive, XA ARCHIVE (Barcellona) architettura – invitati a concepire dieci interventi in relazione alla memoria topografia del centro cittadino e in dialogo con la sua attuale comunità.

Leggi di più

Altre Mostre

a Pesaro

Ricerche correlate

Expanded With
Effetto notte: Nuovo realismo americano
Open Studio #2
Orlando’s library a Palazzo Ducale