Share
spinner-caricamento

FMAV - Palazzina dei Giardini verified

Modena, Emilia-Romagna, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

in corso Candice Breitz: Never Ending Stories


La mostra

FMAV Fondazione Modena Arti Visive è orgogliosa di presentare Candice Breitz: Never Ending Stories, la più grande mostra dedicata finora da un’istituzione italiana all’artista sudafricana, che si terrà presso la Palazzina dei Giardini, inaugurando l’8 giugno alle ore 18.

Nata nel 1972 a Johannesburg e oggi residente a Berlino, Candice Breitz è artista tra le più note a livello internazionale e ha esposto le sue videoinstallazioni in mostre personali e collettive nei musei di tutto il mondo, partecipando alle biennali più prestigiose. Nel 2017 ha rappresentato il Sudafrica alla 57. Biennale di Venezia.


A cura di Daniele De Luigi, l’esposizione presenta tre importanti installazioni di grandi dimensioni di Breitz, Love Story (2016), Digest (2020) e Labour (2020, ancora in corso), riflettendo sul ruolo cruciale che lo storytelling gioca nella costruzione della realtà vissuta e offrendo la possibilità di realtà future alternative.

La mostra offre ai visitatori una momentanea via di fuga dall’accelerazione temporale che viviamo quotidianamente, tipica dell’economia dell’attenzione, allungando e deformando il nostro rapporto con il tempo, e offrendo rifugio dal vortice di notizie che ci avvolge e dai continui scroll nei social media, divenuti il nostro strumento di comprensione e misura del mondo. 


Love Story, che si compone di una proiezione cinematografica e più di venti ore di interviste molto intime, ci chiede di considerare la perdita di sfumature ed empatia che si verificano quando storie complesse vengono condensate ed abbreviate per servire tempi di attenzione sempre più brevi. Strutturato in una videoinstallazione a sette canali esplora, articolandosi in un duplice spazio, le condizioni attraverso le quali si produce il sentimento di empatia. Evocando il tema della crisi globale dei rifugiati, l’opera si sviluppa grazie ai colloqui con sei persone che hanno lasciato, per differenti motivazioni, la propria terra di origine. Sono Sarah Mardini, sfuggita dalla guerra in Siria, José Maria João, un ex soldato bambino angolano, Mamy MalobaLanga, sopravvissuta a uno stupro nella Repubblica Democratica del Congo, Shabeena Saveri, attivista transgender indiana, Luis Nava Molero, dissidente politico del Venezuela e Farah Abdi Mohamed, giovane ateo somalo.

Nella prima sala frammenti delle interviste appaiono rimessi in scena dagli attori di Hollywood Alec Baldwin e Julianne Moore e montati, mentre nel secondo spazio le interviste vengono proiettate nella loro interezza. 

Immagini della mostra

Opere esposte

Orari e biglietti

Indirizzo

Corso Cavour, 2
41121 Modena

Altri contatti


Mostre a Modena

in scadenza date_range undefined

The Summer Show

Fino al 21 agosto 2022

date_range undefined

Illustrissimi

Fino al 27 agosto 2022

date_range undefined

Non ci prendono più

Fino al 18 settembre 2022

date_range undefined

Tra acqua e vento

Fino al 06 novembre 2022

Ricerche correlate

in scadenza date_range undefined

FERRUCCIO GARD

Fino al 17 agosto 2022

date_range undefined

UTOPIA

Fino al 28 agosto 2022

date_range undefined

Altri Venti - Ostro

Fino al 28 agosto 2022

date_range undefined

Jago

Fino al 28 agosto 2022

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp riunisce tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei su un’unica piattaforma. Da oggi siamo anche in Spagna, Regno Unito, Olanda, Francia e Germania. Registrati per scoprire i musei che condivideranno le loro mostre e attività culturali su Artsupp.

chi siamo