Share

Fondata nel 1937 con le opere donate da pubbliche istituzioni e da vari artisti invitati alla XX Biennale veneziana e alla II Quadriennale romana, la collezione venne in gran parte dispersa a seguito degli eventi bellici. Nel 1994 le circa sessanta opere residue e un consistente nucleo recuperato dall’Arma dei carabinieri, vennero esposti al pubblico in modo permanente. Dal 1996 un progetto di acquisizioni attraverso ulteriori donazioni ha arricchito la Galleria di ulteriori 400 opere. Attualmente la Galleriaè ospitata in cinque sale del Palazzo della Cultura e raccoglie opere d’arte che permettono un percorso dell’arte italiana tra le due guerre privilegiando gli anni trenta. Da segnalare i dipinti di Pippo Rizzo , Annunciazione; Dyalma Stultus, L’Angelo; Bruno Saetti, La famiglia; Primo Conti, Maternità; Plinio Nomellini, Campagna fiorita; Francesco de Rocchi, Natura morta; di Corrado Cagli, La romana; ed i Paesaggi di Angilotto Modotto, Arturo Nathan, Paesaggio serale; Achille Vertunni, Paludi pontine; Arturo Tosi, Il lago - unitamente al nucleo delle sculture novecentiste di Marino Marini, Lelio Gelli, Francesco Wildt, Mario Fioroni, Roberto Castagnino.

Orari e biglietti

Indirizzo

Via Umberto I, 39/41
04100 Latina

Altri contatti

Non sei ancora registrato?

Non perdere di vista le migliori mostre e gli appuntamenti più interessanti!

registrati

Altri musei a Latina

spinner-caricamento