spinner-caricamento
Share

Casa degli Umiliati verified

Monza, Lombardia, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Francesco Hayez - Ritratto di giovane donna
fullscreen
Natura morta con cacciagione, frutta e cesto
fullscreen
Giovanni Battista Caracciolo, detto Battistello - Andata al Calvario
fullscreen
Mosè Bianchi - Nel Duomo d Monza
fullscreen
Guido Cinotti - Passaggio montano con neve
fullscreen
Fausto Pirandello - Nudo allo specchio
fullscreen
Anselmo Bucci - Autoritratto
fullscreen
Pompeo Mariani - Veduta del Cairo
fullscreen
Emilio Borsa - Mulini a Monza
fullscreen
Eugenio Spreafico - Dal lavoro. Il ritorno dalla filanda
fullscreen
Giuseppe Meda - Compianto sul Cristo morto con San Giovanni Battista
fullscreen
Simone Pellegrini - La libagione
fullscreen
Giuseppe Grandi - Busto femminile
fullscreen
Angelo Inganni - Veduta della contrada nuova in Monza
fullscreen
Arturo Martini - Leda col cigno
Francesco Hayez - Ritratto di giovane donna
Natura morta con cacciagione, frutta e cesto
Giovanni Battista Caracciolo, detto Battistello - Andata al Calvario
Mosè Bianchi - Nel Duomo d Monza
Guido Cinotti - Passaggio montano con neve
Fausto Pirandello - Nudo allo specchio
Anselmo Bucci - Autoritratto
Pompeo Mariani - Veduta del Cairo
Emilio Borsa - Mulini a Monza
Eugenio Spreafico - Dal lavoro. Il ritorno dalla filanda
Giuseppe Meda - Compianto sul Cristo morto con San Giovanni Battista
Simone Pellegrini - La libagione
Giuseppe Grandi - Busto femminile
Angelo Inganni - Veduta della contrada nuova in Monza
Arturo Martini - Leda col cigno

Altre opere esposte

Descrizione

Nel 1881 Pompeo Mariani compie un viaggio in Egitto in cui si lascia affascinare dai colori e dalle tradizioni della cultura nordafricana, come si evince da questa veduta della campagna alle periferie del Cairo, lungo il corso del Nilo: la strada sterrata che si snoda prospetticamente in profondità è percorsa da alcune donne che portano anfore per l’acqua, mentre sul fiume si notano le tradizionali imbarcazioni dalle vele bianche. Come in numerosi altri casi legati al viaggio in Africa, anche questo quadro fu realizzato al rientro in Italia, rielaborando gli schizzi tratti sul luogo e le suggestioni dei ricordi personali. Il dipinto denota la conoscenza delle opere e dei tagli compositivi di De Nittis, incentrati sul motivo della strada prospettica e degli elementi che raccordano sapientemente il primo piano e il paesaggio sullo sfondo, unificati dall’utilizzo sicuro di luci e colori.

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo