spinner-caricamento
Share

Museo dei Cappuccini verified

Milano, Lombardia, Italia chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Umberto Boccioni - Donna in poltrona
fullscreen
Mario Sironi - Periferia
fullscreen
Filippo de Pisis - Palazzo Ducale
fullscreen
Carlo Carrà - Marina con vele
fullscreen
Angelo Morbelli - Giardino alla Colma
fullscreen
Camillo Procaccini - Immacolata Concezione con san Francesco d'Assisi (Lilium inter spinas)
fullscreen
Giovanni Francesco Barbieri, detto Guercino - Il Velo della Veronica
fullscreen
Gustave Adolf Amberger - Veduta di Taormina
fullscreen
Teofilo Patini - Frate cappuccino seduto con tabacchiera in mano
fullscreen
Ortensio Crespi - San Francesco d'Assisi in estasi
fullscreen
Jacopo Negretti, detto Palma il Giovane - Madonna annunciata (pendant)
fullscreen
Jacopo Negretti, detto Palma il Giovane - Angelo annunciante (pendant)
fullscreen
Ugo Gheduzzi - L'aratura
fullscreen
Giuseppe Nuvolone - Santa Chiara d'Assisi con ostensorio e apparizione di Francesco d'Assisi
fullscreen
Pasquale Canna - Chiesa dell'Immacolata Concezione di Milano in occasione del triduo per la beatificazione di fra Crispino da Viterbo nel settembre 1809
fullscreen
San Francesco riceve le stimmate sul Monte della Verna - scuola italo-cretese
fullscreen
Ritratto fotografico con ciocca di capelli e autografo di Alessandro Manzoni, cornice in oro zecchino lavorata con lo stemma manzoniano
fullscreen
Madonna delle Candelabre
fullscreen
Maschera mortuaria di san Carlo Borromeo
Umberto Boccioni - Donna in poltrona
Mario Sironi - Periferia
Filippo de Pisis - Palazzo Ducale
Carlo Carrà - Marina con vele
Angelo Morbelli - Giardino alla Colma
Camillo Procaccini - Immacolata Concezione con san Francesco d'Assisi (Lilium inter spinas)
Giovanni Francesco Barbieri, detto Guercino - Il Velo della Veronica
Gustave Adolf Amberger - Veduta di Taormina
Teofilo Patini - Frate cappuccino seduto con tabacchiera in mano
Ortensio Crespi - San Francesco d'Assisi in estasi
Jacopo Negretti, detto Palma il Giovane - Madonna annunciata (pendant)
Jacopo Negretti, detto Palma il Giovane - Angelo annunciante (pendant)
Ugo Gheduzzi - L'aratura
Giuseppe Nuvolone - Santa Chiara d'Assisi con ostensorio e apparizione di Francesco d'Assisi
Pasquale Canna - Chiesa dell'Immacolata Concezione di Milano in occasione del triduo per la beatificazione di fra Crispino da Viterbo nel settembre 1809
San Francesco riceve le stimmate sul Monte della Verna - scuola italo-cretese
Ritratto fotografico con ciocca di capelli e autografo di Alessandro Manzoni, cornice in oro zecchino lavorata con lo stemma manzoniano
Madonna delle Candelabre
Maschera mortuaria di san Carlo Borromeo

Altre opere esposte

Descrizione

Il San Francesco d'Assisi in estasi di Ortensio Crespi è un importante esempio della pittura del Seicento lombardo. La tela, inizialmente attribuita al Cerano (Giovanni Battista Crespi) è stata ricondotta successivamente a suo fratello minore, Ortensio Crespi, per lo stile più indipendente e originale, in genere contraddistinto da preziosità materica e da una spiccata sensibilità naturalistica, di matrice nordica.

Con una fattura sciolta e sperimentata e nella cromia fluida, fredda e perlacea, il santo di Assisi è raffigurato in preghiera a mani giunte e dita intrecciate, inginocchiato presso un libro (il Vangelo, ma anche immagine della Regola dell’ordine dei Frati Minori), appoggiato ad un teschio. La figura del Santo in preghiera estatica è immersa in un paesaggio dai caratteri nordici che intende evocare le foreste casentinesi, in particolare il monte della Verna dove san Francesco amava ritirarsi in preghiera. 

San Francesco è vestito di un ruvido saio dalla foggia cappuccina (un pezzo solo con il cappuccio, e le evidenti toppe). Il dato particolare del chiodo che esce dal dorso della mano destra del Santo riprende in maniera realistica la descrizione dell’impressione delle stimmate data dai suoi biografi.

Il teschio, anacronistico per san Francesco ma rispondente alla spiritualità del Seicento, è uno dei più diffusi attributi iconografici dei santi penitenti. Indica la caducità delle cose terrene e l’importanza di tendere ai valori eterni.


Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altre opere a Milano

photo undefined
photo undefined
photo undefined

Efêmero

Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo)

placeMilano, Lombardia, Italia

Ricerche correlate

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo