Share

Palazzo Barberini verified

Roma, Lazio, IT aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Gian Lorenzo Bernini - Scalone quadrato
fullscreen
Francesco Borromini - Scala elicoidale
fullscreen
Andrea Sacchi - Allegoria della Divina Sapienza
fullscreen
Annibale Carracci - Tabernacolo portatile con la Pietà, scene di santi e martiri
fullscreen
Domínikos Theotokópoulos, detto El Greco - Battesimo di Cristo
fullscreen
Agnolo di Cosimo, detto il Bronzino - Ritratto di Stefano IV Colonna
fullscreen
Pietro da Cortona - Il Trionfo della Divina Provvidenza e il compiersi dei suoi fini sotto il pontificato di Urbano VIII
fullscreen
Raffaello Sanzio - La Fornarina
fullscreen
Piero di Cosimo - Santa Maria Maddalena
fullscreen
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - Narciso
fullscreen
Gian Lorenzo Bernini - Ritratto di Urbano VIII
fullscreen
Guido Reni - Ritratto di Beatrice Cenci
fullscreen
Lorenzo Lotto - Matrimonio mistico di Santa Caterina e santi
fullscreen
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - Giuditta e Oloferne
fullscreen
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - San Francesco in meditazione
fullscreen
Hans Holbein il Giovane - Ritratto di Enrico VIII
fullscreen
Giovanni Baronzio - Storie della Passione di Cristo
fullscreen
Pompeo Batoni - Ritratto di Abbondio Rezzonico
fullscreen
Filippo Lippi - Annunciazione
Gian Lorenzo Bernini - Scalone quadrato
Francesco Borromini - Scala elicoidale
Andrea Sacchi - Allegoria della Divina Sapienza
Annibale Carracci - Tabernacolo portatile con la Pietà, scene di santi e martiri
Domínikos Theotokópoulos, detto El Greco - Battesimo di Cristo
Agnolo di Cosimo, detto il Bronzino - Ritratto di Stefano IV Colonna
Pietro da Cortona - Il Trionfo della Divina Provvidenza e il compiersi dei suoi fini sotto il pontificato di Urbano VIII
Raffaello Sanzio - La Fornarina
Piero di Cosimo - Santa Maria Maddalena
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - Narciso
Gian Lorenzo Bernini - Ritratto di Urbano VIII
Guido Reni - Ritratto di Beatrice Cenci
Lorenzo Lotto - Matrimonio mistico di Santa Caterina e santi
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - Giuditta e Oloferne
Michelangelo Merisi, detto Caravaggio - San Francesco in meditazione
Hans Holbein il Giovane - Ritratto di Enrico VIII
Giovanni Baronzio - Storie della Passione di Cristo
Pompeo Batoni - Ritratto di Abbondio Rezzonico
Filippo Lippi - Annunciazione

Altre opere esposte

Descrizione

L’iconografia del Matrimonio mistico deriva da un testo medievale che descrive la conversione al cristianesimo di Caterina d’Alessandria. Il testo racconta come, dopo esser stata battezzata, la giovane abbia avuto una visione: nel cielo, tra angeli e santi, le apparvero la Madonna con in grembo il bambino Gesù, il quale infilò al dito di Caterina un anello, facendola sua sposa. Come nella maggioranza di dipinti di soggetto analogo, i tre protagonisti dell’episodio sono circondati da alcuni santi. Tuttavia, rispetto all’iconografia tradizionale dove viene raffigurato il momento della consegna dell’anello, nel dipinto di Lotto troviamo una variante significativa: Santa Caterina indossa già l’anello al dito e riceve dal bambin Gesù una rosa, simbolo d’amore. Questo slittamento in avanti della raffigurazione, verso un momento successivo alle nozze, potrebbe essere messo in relazione con la commissione dell’opera: il dipinto fu infatti richiesto dal bergamasco Marsilio Cassotti per arredare la camera da letto condivisa con la consorte Faustina Assonica. I due giovani si erano sposati l’anno precedente e, in occasione del matrimonio, erano già stati ritratti dallo stesso Lorenzo Lotto, in un dipinto attualmente conservato al Museo del Prado di Madrid.

Altre opere a Roma

photo Galleria Colonna

Mosè con le tavole della legge

Giovanni Francesco Barbieri, detto Guercino

placeRoma, Lazio, IT

photo La Fondazione

Lidl

Nico Vascellari

placeRoma, Lazio, IT

photo MAXXI

Senza Titolo

Anna Maria Maiolino

placeRoma, Lazio, IT

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento