spinner-caricamento
Share

Museo sperimentale d’arte contemporanea Mu.Sp.Ac. verified

L'Aquila, Abruzzo, Italia aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
fullscreen
Renata Boero - Karta
fullscreen
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
fullscreen
Bruna Esposito - In teca
fullscreen
Carla Accardi - Senza Titolo
fullscreen
Giosetta Fioroni - Fioroni Giosetta
fullscreen
Getulio Alviani - Senza Titolo
fullscreen
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
fullscreen
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
fullscreen
Maurizio Benveduti - Chiasma
fullscreen
Giuseppe Gallo - Caprone
fullscreen
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
fullscreen
Giulio Paolini - Immacolata concezione
fullscreen
Joseph Beuys - Difesa della Natura
fullscreen
Joseph Beuys - Olivestone
fullscreen
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
fullscreen
Mario Schifano - Bicicletta
fullscreen
Franco Angeli - Metafisici
fullscreen
Giuseppe Chiari - Fluxus
fullscreen
Mario Schifano - Casa
fullscreen
Fabio Mauri - Ideologia e natura
fullscreen
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
fullscreen
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
fullscreen
Mario Merz - Tavoli
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Vettor Pisani - Autoritratto
fullscreen
Vettor Pisani - Lo scorrevole
fullscreen
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
fullscreen
Vettor Pisani - Senza Titolo
fullscreen
Gilberto Zorio - Vulcano
fullscreen
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
fullscreen
Mario Ceroli - Il David
fullscreen
Fabio Mauri - Celestino V
fullscreen
Giuseppe Pietroniro - Disegno
fullscreen
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
fullscreen
Claudio Asquini - Ninna Nanna
fullscreen
Luana Perilii - anche quest'anno
fullscreen
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
fullscreen
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
fullscreen
Matteo Montani - Emersione
Silvia Stucky - Le silence habitè des maisons
Renata Boero - Karta
Carlo Bernardini - Linee d'ombra
Bruna Esposito - In teca
Carla Accardi - Senza Titolo
Giosetta Fioroni - Fioroni Giosetta
Getulio Alviani - Senza Titolo
Franco Berdini - Disegno e collage bozza preparatoria per il libro Arte magia e Astrologia nel cenacolo di Leonardo
Eliseo Mattiacci - Senza Titolo
Maurizio Benveduti - Chiasma
Giuseppe Gallo - Caprone
Primo Conti - Uomo in costume da bagno
Giulio Paolini - Immacolata concezione
Joseph Beuys - Difesa della Natura
Joseph Beuys - Olivestone
Jannis Kounellis - Un capitano di quindici anni
Mario Schifano - Bicicletta
Franco Angeli - Metafisici
Giuseppe Chiari - Fluxus
Mario Schifano - Casa
Fabio Mauri - Ideologia e natura
Fabio Mauri - L'universo, come l'infinito, lo vediamo a pezzi
Pierpaolo Calzolari - Senza titolo
Mario Merz - Tavoli
Vettor Pisani - Senza Titolo
Vettor Pisani - Autoritratto
Vettor Pisani - Lo scorrevole
Vettor Pisani - Piazza del Campidoglio
Vettor Pisani - Senza Titolo
Gilberto Zorio - Vulcano
Christo - Impacchettamento di Porta Pinciana
Mario Ceroli - Il David
Fabio Mauri - Celestino V
Giuseppe Pietroniro - Disegno
Gino Sabatini Odoardi - Impossibilità espressa
Claudio Asquini - Ninna Nanna
Luana Perilii - anche quest'anno
Tobia Ravà - Angolo d'infinito celeste
Gea Casolaro - Sopra il nostro futuro
Matteo Montani - Emersione

Altre opere esposte

Descrizione

Chiari è il principale esponente italiano del gruppo Fluxus ed uno dei più grandi artisti italiani del XX secolo. Con un chiaro riferimento al lavoro di John Cage, egli parte dalla ricerca musicale per arrivare alla distruzione rituale e simbolica, ma in parte anche materiale, del pianoforte, strumento musicale per eccellenza, emblema di tutto il conformismo sonoro. Le sue “partiture”, orientate su principi teorici musicali, consistono in accurate istruzioni (non in note musicali) che in generale sono eseguibili da chiunque. Ogni oggetto può essere usato come uno strumento musicale, a decidere è la sola volontà di far musica e di agire. Poco interessa all’artista se e in che modo la musica venga accolta, più importante gli appare l’azione che ciascuno compie di propria iniziativa. L'opera FLUXUS è stata realizzata appositamente per il MU.SP.A.C. durante l’incontro “La strada e la musica” tenutosi nel 1997 nella prima sede del museo. L’artista ha eseguito per l’occasione numerose performance come Gesti sul piano, azione che consiste nel comporre suoni toccando i tasti del piano non solo per mezzo delle dita, ma anche attraverso le  braccia, i gomiti ed i polsi. In questo modo tutto il corpo entra in contatto con lo strumento musicale e l’esito sonoro si arricchisce di nuovi significati: il pianoforte diventa il corrispettivo della tela.

Altre opere a L'Aquila

Ricerche correlate

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo