spinner-caricamento
Share
fullscreen
Costantino Nivola - Figura maschile
fullscreen
Costantino Nivola - Un mio antenato, Serie Gli Antenati.
fullscreen
Costantino Nivola - Studio per lo showroom Olivetti a New York
fullscreen
Costantino Nivola - La stanza di meditazione
fullscreen
Costantino Nivola - New York
fullscreen
Costantino Nivola - The pergola-village, vined Orani
fullscreen
Costantino Nivola - Bozzetto per la Mutual of Hartford Insurance Company
fullscreen
Costantino Nivola - Bozzetto del Monumento al muratore di Orani (serie building blocks)
fullscreen
Costantino Nivola - Spiaggia
fullscreen
Costantino Nivola - Seneca
fullscreen
Costantino Nivola - The Unbelievable City
fullscreen
Costantino Nivola - Spiaggia
fullscreen
Costantino Nivola - Letto
fullscreen
Costantino Nivola - Due figure
fullscreen
Costantino Nivola - Danzatrice dell’argia
Costantino Nivola - Figura maschile
Costantino Nivola - Un mio antenato, Serie Gli Antenati.
Costantino Nivola - Studio per lo showroom Olivetti a New York
Costantino Nivola - La stanza di meditazione
Costantino Nivola - New York
Costantino Nivola - The pergola-village, vined Orani
Costantino Nivola - Bozzetto per la Mutual of Hartford Insurance Company
Costantino Nivola - Bozzetto del Monumento al muratore di Orani (serie building blocks)
Costantino Nivola - Spiaggia
Costantino Nivola - Seneca
Costantino Nivola - The Unbelievable City
Costantino Nivola - Spiaggia
Costantino Nivola - Letto
Costantino Nivola - Due figure
Costantino Nivola - Danzatrice dell’argia

Altre opere esposte

Descrizione

Nel 1954, con la decorazione dello showroom Olivetti, aperto al centro di New York, nella Fifth Avenue, Nivola inaugura la sua carriera di scultore per l’architettura. Progettato dallo studio milanese BBPR, lo showroom è un ambiente ricco di fantasiose invenzioni di sapore surrealista. Perfetto esempio di “sintesi delle arti” in cui architettura, scultura e design concorrono armoniosamente all’effetto generale, il progetto ha nell’opera di Nivola il suo elemento più suggestivo.
 Il rilievo, lungo 23 metri, è stato realizzato con una tecnica inventata dall’artista, il sandcasting (scultura in gesso da una matrice modellata nella sabbia), e rappresenta una serie di figure semiastratte, divinità che portano nel grembo piccole figure umane e che accolgono il visitatore con ampi gesti di benvenuto. Staccato visivamente dal pavimento verde mare e dal soffitto blu cielo per mezzo di una riga di luce, il “muro di sabbia”, con la sua superficie granulosa che ricorda la spiaggia, dà un’impressione di leggerezza e contribuisce a evocare l’immagine della natura mediterranea.
 Il grande successo del progetto impone Nivola in campo internazionale come collaboratore ideale per gli architetti modernisti, e al tempo stesso sancisce l’affermazione oltreoceano del design e della creatività italiani.

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo