Share

Casa degli Umiliati verified

Monza, Lombardia, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Francesco Hayez - Ritratto di giovane donna
fullscreen
Natura morta con cacciagione, frutta e cesto
fullscreen
Giovanni Battista Caracciolo, detto Battistello - Andata al Calvario
fullscreen
Mosè Bianchi - Nel Duomo d Monza
fullscreen
Guido Cinotti - Passaggio montano con neve
fullscreen
Fausto Pirandello - Nudo allo specchio
fullscreen
Anselmo Bucci - Autoritratto
fullscreen
Pompeo Mariani - Veduta del Cairo
fullscreen
Emilio Borsa - Mulini a Monza
fullscreen
Eugenio Spreafico - Dal lavoro. Il ritorno dalla filanda
fullscreen
Giuseppe Meda - Compianto sul Cristo morto con San Giovanni Battista
fullscreen
Simone Pellegrini - La libagione
fullscreen
Giuseppe Grandi - Busto femminile
fullscreen
Angelo Inganni - Veduta della contrada nuova in Monza
fullscreen
Arturo Martini - Leda col cigno
Francesco Hayez - Ritratto di giovane donna
Natura morta con cacciagione, frutta e cesto
Giovanni Battista Caracciolo, detto Battistello - Andata al Calvario
Mosè Bianchi - Nel Duomo d Monza
Guido Cinotti - Passaggio montano con neve
Fausto Pirandello - Nudo allo specchio
Anselmo Bucci - Autoritratto
Pompeo Mariani - Veduta del Cairo
Emilio Borsa - Mulini a Monza
Eugenio Spreafico - Dal lavoro. Il ritorno dalla filanda
Giuseppe Meda - Compianto sul Cristo morto con San Giovanni Battista
Simone Pellegrini - La libagione
Giuseppe Grandi - Busto femminile
Angelo Inganni - Veduta della contrada nuova in Monza
Arturo Martini - Leda col cigno

Altre opere esposte

Descrizione

Il dipinto interpreta il racconto evangelico della salita al Calvario, con Gesù incoronato di spine caricato della croce da un gruppo di sgherri che gli si accalcano intorno, occupando quasi interamente la superficie del dipinto. Si deve a Federico Zeri nel 1984 la proposta di assegnare l’opera, datandola alla fine del XVI secolo, a Giovanni Battista Cremonini, pittore originario di Cento e titolare di una scuola. Si tratta di un soggetto molto diffuso nella pittura fra Quattro e Cinquecento con un’intonazione prettamente devozionale: il Cristo portacroce fissa intensamente lo spettatore, coinvolgendolo emotivamente, mentre i soldati che si accalcano intorno a Gesù manifestano uno stile manierista che accentua attraverso le diagonali ed un ritmo quasi rotatorio la dimensione drammatica dell’episodio.

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento