spinner-caricamento
Share

Pirelli HangarBicocca verified

Milano, Lombardia, IT chiuso visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Anselm Kiefer - Sette palazzi celesti
fullscreen
Anselm Kiefer - Sette palazzi celesti
fullscreen
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
fullscreen
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
fullscreen
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
fullscreen
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
fullscreen
Fausto Melotti - La sequenza
Anselm Kiefer - Sette palazzi celesti
Anselm Kiefer - Sette palazzi celesti
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
Os Gemeos (Otavio Pandolfo; Gustavo Pandolfo) - Efêmero
Fausto Melotti - La sequenza

Altre opere esposte

Descrizione

Nel settembre 2015 Pirelli HangarBicocca ha aperto al pubblico una nuova installazione site-specific di Anselm Kiefer. Curato da Vicente Todolí, l’allestimento è un ampliamento de I Sette Palazzi Celesti, opera permanente concepita e presentata per Pirelli HangarBicocca nel 2004 da un progetto di Lia Rumma.
Cinque opere pittoriche di grandi dimensioni, prodotte tra il 2009 e il 2013, formano insieme alle sette “torri” – oggi rese percorribili al pubblico – un’unica installazione dal titolo I Sette Palazzi Celesti 2004-2015. Le cinque grandi tele – Jaipur (2009); due opere della serie Cette obscure clarté qui tombe des étoiles (2011); Alchemie (2012); Die deutsche Heilslinie (2012-2013) – sono esposte nello spazio delle “Navate” che accoglie l’installazione permanente, conferendo un nuovo significato al capolavoro di Anselm Kiefer. Le tele richiamano infatti alcuni temi già presenti ne I Sette Palazzi Celesti – le grandi costruzioni architettoniche del passato come tentativo dell’uomo di ascendere al divino e le costellazioni rappresentate attraverso la numerazione astronomica – e aggiungono inoltre alcune riflessioni centrali nella poetica dell’artista, quali la relazione tra uomo e natura, i riferimenti alla storia del pensiero e della filosofia occidentale.


Altre opere a Milano

Ricerche correlate

photo Fondazione No Man's Land

No Man's Land

Yona Friedman; Jean-Baptiste Decavèle

placeLoreto Aprutino, Abruzzo, IT

photo Madre - Museo d’arte Contemporanea Donnaregina
photo Castello di Rivoli

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo