spinner-caricamento
Share

Museo Archeologico Nazionale di Parma verified

Parma, Emilia-Romagna, Italia aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Neolitico. Asce in pietra verde alpina levigate a specchio, non funzionali
fullscreen
Antica Età del bronzo. Collari in bronzo dal ripostiglio di Fraore (PR)
fullscreen
Età del bronzo. Vaghi in ambra della terramara di Castione Marchesi (PR
fullscreen
Età del bronzo. Disco in palco di cervo decorato della terramara di Castione Marchesi (PR)
fullscreen
Età del bronzo. Pettini in palco di cervo della terramara di Castione Marchesi (PR)
fullscreen
Età del ferro. Oreficerie da una tomba etrusca di Fraore (PR)
fullscreen
Rilievo parietale in calcare della tomba del dignitario Amenemone, Menfi
fullscreen
Kylix a figure rosse del ceramografo attico Oltos
fullscreen
Ciclo statuario in marmo lunense da Veleia, Germanico con ritratto di Nerva
fullscreen
Ritratto di fanciulla, da Veleia
fullscreen
Tabula alimentaria traianea, da Veleia, iscrizione su bronzo
fullscreen
Bassorilievo raffigurante Oceano in alabastro fiorito del Marocco,
fullscreen
Lucerna in bronzo a forma di sandalo dal tesoretto di Borgo delle Orsoline, Parma
fullscreen
Grande fibula a disco in oro e pietre dure da Borgo della Posta, Parma
fullscreen
Paleolitico inferiore. Bifacciale acheulano
fullscreen
Neolitico, Cultura dei Vasi a Bocca Quadrata. Divinità femminile da una sepoltura di Vicofertile (PR)
Neolitico. Asce in pietra verde alpina levigate a specchio, non funzionali
Antica Età del bronzo. Collari in bronzo dal ripostiglio di Fraore (PR)
Età del bronzo. Vaghi in ambra della terramara di Castione Marchesi (PR
Età del bronzo. Disco in palco di cervo decorato della terramara di Castione Marchesi (PR)
Età del bronzo. Pettini in palco di cervo della terramara di Castione Marchesi (PR)
Età del ferro. Oreficerie da una tomba etrusca di Fraore (PR)
Rilievo parietale in calcare della tomba del dignitario Amenemone, Menfi
Kylix a figure rosse del ceramografo attico Oltos
Ciclo statuario in marmo lunense da Veleia, Germanico con ritratto di Nerva
Ritratto di fanciulla, da Veleia
Tabula alimentaria traianea, da Veleia, iscrizione su bronzo
Bassorilievo raffigurante Oceano in alabastro fiorito del Marocco,
Lucerna in bronzo a forma di sandalo dal tesoretto di Borgo delle Orsoline, Parma
Grande fibula a disco in oro e pietre dure da Borgo della Posta, Parma
Paleolitico inferiore. Bifacciale acheulano
Neolitico, Cultura dei Vasi a Bocca Quadrata. Divinità femminile da una sepoltura di Vicofertile (PR)

Altre opere esposte

Descrizione

La statua di Germanico in marmo lunense appartiene al ciclo scultoreo rinvenuto nel Settecento nella Basilica di Veleia (PC). Il soggetto è l’unico ad essere rappresentato in abiti militari, ma la testa ritratto (forse da identificarsi con Nerva) non è pertinente e fu sostituita già in antico.

Per identificare il personaggio a cui fu in origine dedicata, ci possono forse aiutare i simboli rappresentati sulla corazza, in particolare gli animali rappresentati sulle frange. Elefante, leone e capricorno erano infatti i simboli di alcune legioni di stanza sul confine renano, in Germania, che nel 14 d.C. si ribellarono a Roma ma furono poi pacificate da Germanico e condotte in una serie di spedizioni vittoriose oltre il Reno, per le quali gli fu concesso il trionfo nel 17 d.C..

Germanico, valoroso comandante e successore designato al trono imperiale (morto però prematuramente nel 19 d.C.), sarebbe stato, così, doverosamente onorato a Veleia accanto alle figure di Augusto, Livia (sua nonna paterna), suo padre Druso Maggiore, suo zio Tiberio e suo cugino Druso Minore.


Sconti e riduzioni con l'Artsupp Card

Con l’Artsupp Card puoi accedere per la prima volta a sconti e ingressi ridotti nei musei di tutta Italia.

Scopri di più

Altre opere a Parma

Ricerche correlate

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo