spinner-caricamento
Share

Civico Museo Archeologico di Milano verified

Milano, Lombardia, Italia aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Umbone di scudo
fullscreen
Coppia di orecchini ed anello
fullscreen
Croci in lamina d'oro
fullscreen
Impugnatura di spada
fullscreen
Solido dell'imperatore Foca
fullscreen
Coppia di fibule
fullscreen
Fibbia Gota
fullscreen
Anello con sigillo
Umbone di scudo
Coppia di orecchini ed anello
Croci in lamina d'oro
Impugnatura di spada
Solido dell'imperatore Foca
Coppia di fibule
Fibbia Gota
Anello con sigillo

Altre opere esposte

Descrizione

Le croci, provenienti da una necropoli rinvenuta nell’ultimo ventennio dell’Ottocento tra i comuni di Fornovo San Giovanni e Caravaggio(Bergamo), sono state realizzate in lamina d’oro decorata a stampo e successivamente ritagliata. Il ricco repertorio ornamentale, costituito soprattutto da intrecci di nastri e figure animali molto stilizzate, veniva impresso sulla lamina con l’ausilio di punzoni geometrici o sagome ripetute più volte sulla superficie aurea. Gli elementi si dispongono sulla superficie a volte in modo disordinato, presentando intrecci disorganici di nastri e dettagli animalistici, medaglioni, aquile e motivi ornamentali di tradizione bizantina. Secondo il costume funerario longobardo le croci erano cucite sul velo che ricopriva i defunti di alto rango, sepolti con gli oggetti di corredo, e documentano al conversione al Cristianesimo (Arianesimo) della popolazione longobarda. Le tombe, appartenute soprattutto a guerrieri sepolti a volte con i loro cavalli, erano allineate in file e hanno restituito principalmente armi e parti di finimenti dell’abbigliamento militare ma non mancano gli oggetti di uso quotidiano.

Altre opere a Milano

Ricerche correlate

Cosa trovi su Artsupp

Artsupp riunisce tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei su un’unica piattaforma. Da oggi siamo anche in Spagna, Regno Unito, Olanda, Francia e Germania. Registrati per scoprire i musei che condivideranno le loro mostre e attività culturali su Artsupp.

chi siamo