Share

MANDA - Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo - Villa Frigerj verified

Chieti, Abruzzo, IT aperto visita il museoarrow_right_alt

fullscreen
Guerriero di Capestrano
fullscreen
Ercole Curino
fullscreen
Heracles Epitrapezios
fullscreen
Statua togata da Foruli
fullscreen
Statua di discoforo con testa ritratto da Foruli
fullscreen
Statua di personaggio di rango militare da Foruli
fullscreen
Zeus
fullscreen
Ritratto da Alba Fucens
fullscreen
Ritratto virile da Alba Fucens
fullscreen
Osiride stante mummiforme
fullscreen
Corazza a tre dischi
fullscreen
Fibula in bronzo
fullscreen
Calzari di Campovalano
fullscreen
Padella
fullscreen
Olla
fullscreen
Anello
fullscreen
Tabulae patronatus di Amiternum
fullscreen
Ara in bronzo
fullscreen
Antefissa (n. 2)
fullscreen
Antefissa (n. 1)
fullscreen
Volto
fullscreen
Senza titolo
Guerriero di Capestrano
Ercole Curino
Heracles Epitrapezios
Statua togata da Foruli
Statua di discoforo con testa ritratto da Foruli
Statua di personaggio di rango militare da Foruli
Zeus
Ritratto da Alba Fucens
Ritratto virile da Alba Fucens
Osiride stante mummiforme
Corazza a tre dischi
Fibula in bronzo
Calzari di Campovalano
Padella
Olla
Anello
Tabulae patronatus di Amiternum
Ara in bronzo
Antefissa (n. 2)
Antefissa (n. 1)
Volto
Senza titolo

Altre opere esposte

Descrizione

L’ampia necropoli che si estende a Campovalano con oltre 600 tombe rappresenta un‘eccezionale testimonianza della continuità di vita del sito dall’età del ferro fino all’età ellenistica. Un discreto numero di tombe si data tra il VII e il VI sec. a.C. e rispecchia, con la ricchezza e la varietà dei corredi, l’esistenza e l‘organizzazione di un vero e proprio gruppo sociale di principi guerrieri, che sottolineavano l’appartenenza ad una ricca aristocrazia locale tramite oggetti preziosi.
Straordinaria per i materiali rinvenuti in essa è la tomba femminile n. 119, che si segnala fra l’altro per conservare tra i numerosi oggetti di corredo rari esemplari di sandali in bronzo decorato a sbalzo. Questi oggetti sono costituiti da un piano di appoggio di legno sagomato come un plantare anatomico e reso flessibile mediante una cerniera snodata a metà della suola con rivestimento esterno di lamine di bronzo istoriato. Nella decorazione sono visibili figure fantastiche della mitologia greca e animali reali: una sirena, una sfinge che assale un uomo, una chimera, una pantera che azzanna un cinghiale, un toro inarcato in corsa con una donna in groppa che si regge con una mano alla criniera e infine un uomo a cavallo.

Altre opere a Chieti

Ricerche correlate

Non conosci ancora Artsupp?

Artsupp è il nuovo portale dei musei nato per riunire tutte le novità del mondo dell’arte e dei musei italiani su un’unica piattaforma.

chi siamo
spinner-caricamento