Share
spinner-caricamento

Museo Tattile Statale Omero verified

Ancona, Marche, Italia aperto visita il museoarrow_right_alt

conclusa Toccar con mano i Longobardi

La mostra

ANCONA - Sabato 8 febbraio 2020 alle ore 17.00, al Museo Tattile Statale Omero di Ancona, sarà inaugurata la mostra Toccar con Mano i Longobardi.

 

L'esposizione è parte del progetto omonimo per il quale l’Associazione Italia Langobardorum, struttura di gestione del sito UNESCO “Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”, presieduta da Laura Castelletti, Vicesindaco del Comune di Brescia, ha ottenuto dal MiBACT il riconoscimento del suo valore e l’ammissione a finanziamento a valere della
L. 77/2006 “Misure di tutela e fruizione a favore dei siti UNESCO” italiani.

 

La mostra, realizzata in collaborazione col Museo Tattile Statale Omero, ha l’obiettivo di far conoscere la straordinarietà e la complessità del sito UNESCO attraverso un percorso tattile e una gamma differenziata di opzioni di fruizione che ne facilitano la comprensione, assicurando a tutti un’esperienza multisensoriale ottimale. 

Saranno esposti sette modellini tridimensionali in scala dei monumenti architettonici che rappresentano maggiormente il sito seriale longobardo e sette modellini relativi alle aree in cui sono situati i monumenti, per permettere l’esplorazione tattile dei loro contesti di provenienza.  

A rendere il percorso ancor più accessibile saranno le audio descrizioni da ascoltare tramite NFC e QR code, nonché un catalogo in Braille e uno in large print.

Il progetto inclusivo ha coinvolto i detenuti della Casa di Reclusione di Spoleto, sia per la realizzazione dei supporti espositivi per l'allestimento, con la falegnameria, sia per la registrazione delle audio guide e dei video, con la compagnia #SineNomine.

Immagini della mostra

Orari e biglietti

Indirizzo

Banchina Giovanni da Chio, 28
60121 Ancona

Altri contatti


Cosa trovi su Artsupp

Artsupp è il portale dei musei con cui è facile scoprire arte, mostre e opere. Adesso anche i musei di Francia, Regno Unito, Olanda, Germania e Spagna possono condividere con gli utenti le loro attività.

chi siamo